Tutto il Parco a portata di click: nuovo sito e nuova App del Parco Naturale Adamello Brenta

La App “AdamelloBrenta” è già scaricabile da App Store o Google Play
Il Parco Naturale Adamello Brenta ha elaborato un completo restyling grafico del proprio sito internet pnab.it che punta alle immagini, più fresco, chiaro, e soprattutto responsive. Selettore, calendario eventi e mappa digitale sono gli strumenti per offrire all’utente una nuova esperienza di navigazione.
Il Parco approda anche nel mondo delle applicazioni con la App “Adamello Brenta” che richiama la mappa digitale del sito e potrà essere usata offline nelle valli del Parco dove è assente la connessione dati.

Per il suo trentesimo anniversario, il Parco Naturale Adamello Brenta si regala una nuova veste… grafica! Quella del sito internet pnab.it che, dopo 10 anni dal primo restyling, è stata in questi giorni completamente sostituita. Un risultato che ha meritato una conferenza stampa di presentazione, ospitata a Trento da Cantine Ferrari, e un battesimo con bollicine, varato dal Presidente Matteo Lunelli in persona, ad attestare lo storico sodalizio tra il Parco e l’acqua Surgiva che sgorga proprio nell’area protetta.

Presente tra i relatori anche Claudio Ferrari, Dirigente del Servizio sviluppo sostenibile e aree protette che di fatto ha finanziato il sito. Il progetto, costato 18.000 euro, ha ricevuto infatti per il 90% la copertura del Fondo di Sviluppo Rurale erogato proprio dal Servizio.

Ad illustrare le caratteristiche del sito web, realizzato dalla azienda pisana Net7, è stato Matteo Masè, Assessore del Parco con competenza in marketing e comunicazione, che ha passato in rassegna tutte le novità. Un completo restyling grafico che punta alle immagini, più fresco, chiaro, e soprattutto responsive per smartphone e tablet, è senz’altro ciò che balza subito all’occhio ma molto è cambiato anche nei contenuti e nell’esperienza di navigazione offerta all’utente.

In evidenza sono posti gli asset su cui il Parco sta concentrando la propria progettualità: visitare il Parco, ricerca scientifica, educazione ambientale, marchio di qualità. Ognuno di questi è ampiamente sviluppato nelle pagine interne. In home page spazio alle news, ai servizi offerti, alle iniziative e ampia visibilità alle strutture certificate con il marchio “Qualità Parco”.

Ma la grande trasformazione sta in tre nuovi strumenti con i quali l’utente potrà interagire: il selettore, il calendario degli eventi e la webapp cartografica.

Attraverso il selettore si potrà progettare la propria visita al Parco scegliendo tra varie opzioni, come la difficoltà del percorso, la presenza o meno di bimbi piccoli, l’ambito turistico di riferimento, la stagione. Dalla combinazione delle preferenze, il sito suggerisce proposte di visita, escursioni o attività particolari. Possono, per esempio, essere le Case del Parco in caso di pioggia, i percorsi family nei paesi di fondovalle se ci si deve muovere con un passeggino, una traversata in quota se si dispone di tanto tempo e gambe buone, e così via. Le possibilità di fruizione turistica dell’area protetta sono sempre state ampie ma lasciate ad altri strumenti di promozione mentre ora anche sul sito nuovo hanno ricevuto la degna importanza.

Assenti erano anche gli eventi organizzati dal Parco che invece ora troveranno collocazione in un calendario corrispondente ad una linea temporale in home page. Scorrendo la linea sarà possibile verificare se in una tal data il Parco ha qualcosa in programma. Nel calendario sono già consultabili le numerose attività proposte all’interno del pacchetto “Un’estate da Parco“ 2018 che proseguirà fino al 30 settembre.

Infine, grande risalto è dato al territorio. Attraverso una mappa digitale ad elevata definizione, l’utente potrà muoversi virtualmente nell’area protetta, orientarsi, avvicinarsi ai luoghi, conoscere i siti e i punti di interesse sia naturalistico che culturale, visualizzare i tracciati e i percorsi e creare mappe tematiche, accendendo o spegnendo delle opzioni.

Il Parco approda anche nel mondo delle applicazioni con la App “Adamello Brenta” che richiama la mappa digitale del sito. Una volta scaricata, la App è utilizzabile anche offline quindi anche nelle valli del Parco dove spesso la connessione dati è assente. Risulterà molto comoda, per esempio, per conoscere la propria posizione in montagna, consultare la vicinanza ad una fermata della mobilità sostenibile, sapere dove si trova il nodo wifi più vicino, ma anche punti di interesse naturalistico, percorsi bike, sentieri guidati. La App è di particolare interesse anche per i partner privati nei progetti del Parco. Qui sono segnalati anche tutte le strutture Qualità Parco e i negozi che aderiscono al Progetto commercianti nei quali si possono acquistare i gadget del Parco.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi