Un dono per “Il miracolo di Natale”

A Sassari il 19 dicembre la ventesima edizione dell’iniziativa che vuole sensibilizzare cittadini e istituzioni sul fenomeno della povertà. Prevista una raccolta beni di prima necessità e un collegamento televisivo da Piazza d’Italia con l’esibizione di numerosi artisti
SASSARI  – Una manifestazione a scopo benefico, capace di coinvolgere tanti volontari che raccoglieranno beni di prima necessità e tanti altri oggetti per i meno fortunati. Un evento che vedrà i sassaresi protagonisti con la loro generosità. È “Il miracolo di Natale” in programma a Sassari il 19 dicembre e che, dalle ore 9 del mattino, troverà il suo palcoscenico ideale in Piazza d’Italia dove si esibiranno, a titolo gratuito, anche numerosi artisti.

L’evento è stato presentato questa mattina a Palazzo Ducale alla presenza dell’assessora alle Politiche sociali Monica Spanedda, dell’assessora alla Cultura Raffaella Sau, di Laura Derosas e Andrea Deriu della Elledi Management e di Mirko Casu e Gianfranco Addis della Caratis diocesana.

La manifestazione, arrivata alla sua ventesima edizione, si svolgerà per la prima volta a Sassari e in contemporanea a Cagliari e in altre località dell’isola. A promuoverla e realizzarla è lo showman televisivo Gennaro Longobardi mentre a organizzarla a Sassari sarà la Elledi Management, con Laura Derosas e Andrea Deriu. L’evento vede il coinvolgimento della Caritas turritana e l’entusiasmo del Comune di Sassari nell’aderire a una manifestazione in piena sintonia con gli obiettivi dell’amministrazione che punta a una maggiore coesione sociale, in grado di garantire più diritti e pari opportunità tra i cittadini.

“Il miracolo di Natale” punta così a sensibilizzare cittadini, imprese e istituzioni verso il fenomeno della povertà e sulla possibilità di contribuire nel portare aiuto con un dono, anche generi di prima necessità o oggetti. Doni che saranno poi gestiti dal centro diocesano della Caritas che penserà a distribuirli alle famiglie più bisognose.

«Vorremmo che Sassari fosse una città coesa attorno ai propri problemi – ha detto l’assessora alle Politiche sociali Monica Spanedda – e che attraverso queste iniziative si avviasse una riflessione, in questo caso sulla povertà, che durasse tutto l’anno, non soltanto limitata al periodo natalizio. E grazie alla Caritas auspichiamo si possa sensibilizzare i cittadini alla volontà di essere volontari 365 giorni».

«Abbiamo accolto con piacere questo evento nella programmazione natalizia – ha aggiunto l’assessora alla Cultura Raffaella Sau – perché rappresenta una occasione di riflessione, di solidarietà e incontro tra realtà diverse la cui convergenza è fondamentale per la coesione sociale della nostra città».

Il progetto è stato condiviso e approvato dalla Caritas di Sassari che metterà a disposizione tutte le risorse per la raccolta e distribuzione dei beni donati.

«Abbiamo accolto con piacere questa iniziativa – ha detto Mirko Casu della Caritas diocesana – perché al suo interno abbiamo visto l’incontro delle nostre idee con quella di fondo dell’aiuto. Una iniziativa che nasce nel periodo del Natale e può essere “il primo passo di un passo quotidiano”».

La Caritas diocesana ha fatto sapere di aver accolto l’invito a essere partner, condividendo finalità e modalità del “Miracolo di Natale”, ritenuta una iniziativa carica di solidarietà e che affronta con la giusta sensibilità e con il giusto approccio il problema della povertà.

«La Caritas – si legge in un messaggio inviato agli organizzatori – sostiene e promuove tutte quelle iniziative benefiche che, come questa, hanno non solo la finalità di donare qualcosa di materiale, ma soprattutto di sensibilizzare tutti all’essere dono per l’altro in modo particolare con chi è nel bisogno. L’iniziativa che viene promossa nel clima natalizio, in cui il dono è il protagonista più che le persone che lo fanno, ha lo scopo di essere un momento di riflessione che sollecita ad acquisire un vero e proprio stile di vita che non esaurisce la propria azione a eventi benefici ma dura nella quotidianità e fuori da ogni clamore mediatico».

«Nei giorni che precedono la giornata del “Miracolo di Natale” – hanno fatto sapere gli organizzatori della Elledi Management – si svolgerà una pre-raccolta dei beni». Appositi raccoglitori saranno posizionati nei vari supermercati che aderiscono all’iniziativa: tra questi i Conad di Via Gramsci e di via Amendola, il centro commerciale La Piazzetta e Carrefour all’interno del Tanit. Quindi, successivamente, i volontari della Caritas trasporteranno i beni raccolti, insieme a tutti gli altri beni donati durante la giornata, in un unico centro di raccolta che a Sassari è stato individuato in Piazza d’Italia.

Da qui, la manifestazione sarà trasmessa su Sardegna Uno e durante la giornata saranno effettuati continui collegamenti televisivi con il centro di raccolta a Cagliari, per aggiornare i telespettatori.

«In Piazza d’Italia – hanno continuato – in pieno spirito natalizio, numerosi artisti si esibiranno a titolo gratuito». Tra questi è prevista la partecipazione del coro Nuova Euphonia diretto da Vincenzo Cossu, di Francesco Sedda front man della “Official tribute dei Queen”, degli Ammerare, il gruppo formato da Daniele Barbato già Istentales e Antonello Cossu storico chitarrista dei Kenze Neke, di Beniamino Pistidda e Andrea Deriu autore-interprete della sigla ufficiale della ventesima edizione del “Miracolo di Natale”.

Andrea Bazzoni



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi