UN PRIMO PASSO CHE SERVE A POCO

La camera dei deputati ha reso consultabile l’elenco dei portatori di interesse ad oggi iscritti al registro delle lobby di Montecitorio. Un primo passo troppo timido per essere incisivo. Altri esempi più virtuosi esistono, vedi i casi dei ministeri guidati da Calenda e Madia, perché non seguirli?
 
Per il governo Gentiloni 14 voti di fiducia in 7 mesi
Insediatosi il 12 dicembre dell’anno scorso, l’esecutivo guidato da Paolo Gentiloni festeggia 7 mesi di vita. Con quello di oggi sul decreto banche venete, sono saliti a 14 i voti di fiducia su disegni di legge discussi in aula, 2 al mese.
 
Cosa sono e quanto valgono le partite di giro
Nel bilancio compaiono anche delle entrate che, a differenza delle altre, non potranno essere spese dal comune stesso. Sono le entrate in conto terzi: delle partite di giro che transitano dal bilancio municipale ma che sono destinate a altri enti. Vediamo quanto valgono nelle maggiori città italiane.
Che cos’è il vincolo di mandato
 
Deputati e senatori esercitano la loro funzione senza vincolo di mandato. Un principio alla base della nostra democrazia rappresentativa, ma che con il forte incremento dei cambi di gruppo in parlamento viene messo costantemente in discussione.
“Vedo non vedo”, MiniDossier openpolis sulla lobby in Italia ed Europa
 
I gruppi di pressione giocano un ruolo sempre più importante nelle dinamiche decisionali delle democrazie moderne. In Italia la materia non è regolata, e ci sono molte zone d’ombra. Partendo da pregi e difetti del registro europeo, un’analisi sul livello di trasparenza del mondo delle lobby.
 
Capolinea per Civici e innovatori e quota 516 cambi di gruppo
 
Grazie anche alla nostra recente campagna, l’ufficio di presidenza della camera ha sciolto il gruppo Civici e innovatori. Gli ex montiani passano nel gruppo misto, e i cambi di casacca sono ora 516.
Che cosa sono i voti di fiducia
 
L’esecutivo può decidere di mettere la fiducia su un disegno di legge, legando il proprio destino a quello del testo. Nasceva per ricompattare la maggioranza in situazioni eccezionali, ma viene sempre più utilizzato per velocizzare il dibattito e assicurare l’approvazione di proposte molto discusse.
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi