Van Aert e Brand protagonisti a Sint-Niklaas

Sint-Niklaas (BEL) – Il ventitreenne belga Wout Van Aert, campione del mondo di ciclocross, e la ventottenne olandese Lucinda Brand, componente il quartetto iridato nella cronosquadre al recente mondiale su strada di Bergen, sono risultati – alla grande – i vincitori della gara internazionale di ciclocross denominata “Soudal Classics Waasland” che si è disputata a Sint-Niklaas, cittadina della regione fiamminga (gemellata con Lucca) sita tra le Fiandre Orientali8 e la provincia di Anversa, nota per avere la piazza più grande del Belgio e per aver dato i natali a campioni di ciclismo del calibro di Tom Steels, Albert Van Vlierberghen e Thomas De Gendt.

Per Van Aert è stato il secondo successo consecutivo, dopo quello di domenica scorsa nella prova di Coppa del mondo di Namur, sesto stagionale, in questa occasione agevolato dall’assenza del campione europeo Mathieu Van der Poel, rimasto a causa per una sindrome influenzale.

Partito quindi come grande favorito Van Aert ha preso in mano le redini della corsa dopo circa mezz’ora con una progressione graduale che ha sbriciolato il gruppetto di testa lasciando ai suoi antagonisti la possibilità di contendersi le due residue posizioni del podio che non sfuggivano a Toon Aerts e Quentin Hermans, entrambi del team Telenet Fidea Lions, i quali lasciavano ai piedi del podio David Van der Poel, fratello maggiore di Mathieu.

Nella gara Elite donne l’iridata Sanne Cant poteva cogliere il suo centesimo successo in carriera, ma la sua partenza non era delle migliori e la possente olandese Lucinda Brand (nella foto a sinistra), pluri medagliata nella cronosquadre (un oro, un argento e due bronzi) coglieva al volo l’opportunità delle difficoltà iniziali della Cant per mettere in atto un tentativo solitario che riuscirà a gestire, malgrado il forsennato recupero della stessa Cant, giunta a 2” dalla Brand.

Per la Brand, in forza al gruppo professionistico Sunweb, è il secondo successo stagionale nel ciclocross, dopo il successo nel recente “Zilvermecross”, a Mol, sempre in Belgio. La stessa atleta, stradista e ciclocrossista, si classificò al quarto posto al mondiale ciclocross 2017 a Bieles, in Lussemburgo.

Per la terza posizione Sophie De Boer anticipava di qualche secondo l’azzurra Alice Maria Arzuffi (nella foto a destra), artefice di una prova stupenda, sempre in mischia con le migliori, e l’ordine d’arrivo, nel suo complesso, evidenzia in modo eloquente il contesto nel quale si è battuta la nostra giovane atleta, medaglie di bronzo al campionato continentale lo scorso mese di novembre. Brava, avanti così!

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi