WIND TRE, IL MOVIMENTO 5 STELLE IN PIAZZA AL FIANCO DEI LAVORATORI

stefano

GENOVA – Salvatore e De Ferrari: “A rischio 200 lavoratori e altrettante famiglie a Genova. Partiti complici della distruzione del lavoro in Italia”

Anche il MoVimento 5 Stelle è sceso in piazza al fianco dei lavoratori Wind Tre, in sciopero nazionale contro la cessione del ramo di azienda che mette a rischio 900 posti in tutta Italia, di cui 200 e altrettante famiglie solo a Genova.

Siamo di fronte ad un nuovo assurdo piano industriale che rischia di avere pesanti ripercussioni sul piano sociale, economico e occupazionale anche sul nostro territorio e calpesta in modo particolare il settore dei call center, da sempre un fiore all’occhiello per professionalità e competenza della vecchia Tre.

Questi sono gli effetti di una vecchia politica nazionale e locale complice e dormiente che ha, di fatto, distrutto il mondo del lavoro, disattendendo il diritto costituzionale al reddito e al lavoro, buttando al vento decine di miliardi sugli inutili Jobs Act, Garanzia giovani e Bonus Renzi.

Non ci stiamo al ricatto occupazionale di multinazionali che spolpano fino all’osso le risorse della città e del territorio, senza restituire nulla o quasi in cambio al territorio e ai suoi cittadini.

Alice Salvatore e Marco De Ferrari, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.