Xylella, Cia Puglia: “Ok al reimpianto, aspettiamo l’ufficialità”

agricoltura

Il presidente regionale Carrabba commenta così la decisione della Commissione Ue “Non molliamo la presa, può essere un primo passo ma serve continuare a lottare”

“L’ok al reimpianto può essere un primo passo, aspettiamo l’ufficialità, ma non molliamo la presa, bisogna continuare a lottare contro l’avanzata della Xylella”. E’ con queste parole che Raffaele Carrabba, presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani della Puglia, commenta la notizia battuta dalle agenzie di stampa. La Commissione Ue ha deciso di permettere il reimpianto nelle zone infette dalla Xylella di due varietà di olivo, il leccino e la favolosa, risultate tolleranti al batterio grazie alle ricerche scientifiche condotte in questi anni e negli ultimi mesi. “Noi di CIA Agricoltori Italiani abbiamo chiesto con forza e da tempo il reimpianto, anche durante l’ultima grande mobilitazione davanti al Consiglio Regionale della Puglia, quando consegnammo un documento unitario, con le altre organizzazioni di Agrinsieme,  di proposte al presidente Michele Emiliano e all’assessore Leonardo Di Gioia”, ha ricordato Raffaele Carrabba. “Salutiamo dunque con speranza le dichiarazioni degli europarlamentari Paolo De Castro e Raffaele Fitto che hanno diffuso la notizia. L’ufficialità del via libera al reimpianto, tuttavia, è stata annunciata per il prossimo 19 giugno, per questo aspettiamo”, ha aggiunto Carrabba.

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.