7° Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador

La Premiazione al Teatro La Fenice di Venezia
Insegnare il mestiere del cinema, questa la missione del Premio Mattador: saranno premiati domenica 17 luglio alle ore 11.00 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia i vincitori del 7°Premio Internazionale per la Sceneggiatura MATTADOR dedicato al giovane studente di cinema Matteo Caenazzo e rivolto a nuovi talenti dai 16 ai 30 anni.
Accanto ai riconoscimenti in denaro il Premio offre ai giovani premiati qualificati percorsi di formazione dedicati allo sviluppo dei loro progetti, i MATTADOR WORKSHOP, svolti insieme a tutor professionisti di livello nazionale ed internazionale. Sono quattro le sezioni del Concorso: sceneggiatura per lungometraggio, soggetto per lungometraggio, sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 e l’ultima nata, quella dedicata alla sceneggiatura disegnata DOLLY “Illustrare storie per il cinema”.
La Giuria 2016 composta da: Ivan Cotroneo (scrittore, sceneggiatore e regista, presidente di giuria), Armando Fumagalli (direttore del Master in International Screenwriting and Production dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano), Alessandro Rossetto (regista e documentarista), Simonetta Amenta (produttrice di Eurofilm) e Stefano Bessoni (regista, illustratore e docente di animazione stop-motion), si è riunita a Trieste e il 2 luglio ha reso noti i nomi dei vincitori della Borsa di formazione del Premio al miglior soggetto, uno dei percorsi formativi che qualificano Mattador. Si tratta di Serena Pia Perla, 29 anni, di San Giovanni Rotondo (Foggia) e Giulio Rizzo, 22 anni, di Genova, con Bingo; Luca Mastrogiovanni, 24 anni, di Campobasso, con Cono d’ombra. Alla fine del percorso formativo, il migliore soggetto riceverà il premio di 1.500 euro.
A Venezia il 17 luglio prossimo saranno resi noti invece i nomi dei vincitori delle altre sezioni: al vincitore del Premio alla migliore sceneggiatura andranno 5.000 euro, il vincitore del Premio alla migliore sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 sarà premiato con la realizzazione del film tratto dalla sua sceneggiatura, di cui potrà firmare anche la regia, e infine, per Dolly, il vincitore del Premio alla migliore storia raccontata per immagini, sarà premiato con la Borsa di formazione sullo sviluppo della storia. Gli autori premiati avranno inoltre la possibilità di vedere pubblicati i loro lavori nei volumi della collana Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura (EUT/Mattador).
A tutti i vincitori sarà consegnato il Premio d’Artista 2016, originale e prezioso elemento che fino dalla prima edizione viene offerto ai premiati come simbolo di Mattador. Ogni anno viene invitato un artista noto a livello nazionale ed internazionale che realizza un’opera ispirata al percorso artistico di Matteo. Per questa settima edizione si tratta di una fotoincisione e acquatinta tirata in più esemplari dall’opera intitolata Aerei, realizzata con la tecnica dell’inchiostro su carta piegata da Massimo Bartolini, artista toscano che ha partecipato a numerose ed importanti mostre personali e collettive in Italia e all’estero.
L’iniziativa è sostenuta da MIBACT Direzione Generale per il Cinema, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione del Veneto, Comune di Trieste, Turismo FVG, Fondazione Kathleen Foreman Casali di Trieste, donazioni private e quote associative.
Maggiori informazioni sul sito www.premiomattador.it.
Associazione Culturale MATTADOR – Via del Vignola 4, 34141 Trieste – Italia
Info: +39 329 2153114 – info@premiomattador.it – www.premiomattador.it
 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi