Accordo ministero-Regione per tratte aeroporti Trapani e Comiso

Continuità territoriale, avanti tutta. Oggi il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha trovato l’accordo con la Sicilia e aspetta le proposte operative della Regione per nuovi collegamenti a prezzi calmierati, con gli aeroporti di Comiso e Trapani. Entro venerdì 27 luglio la Regione invierà al Ministero alcune proposte operative per individuazione delle rotte e tutto quanto necessario per presentare un progetto compiuto alla Commissione europea. Sul piatto ci sono circa 42 milioni di euro, 32 messi a disposizione dallo Stato e un terzo, messo a disposizione dalla Regione come cofinanziamento. Ad annunciare la piena disponibilità statale all’operazione era stato il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Michele Dell’Orco, a fine giugno, nel corso di un’audizione all’Ars convocata da Giancarlo Cancelleri e sollecitata dall’eurodeputato Ignazio Corrao per creare un tavolo di confronto tra le parti interessate, individuando le competenze specifiche per tracciare un percorso e un cronoprogramma verso la continuità territoriale.

È sempre più vicina al traguardo, quindi, la battaglia del M5S all’Ars, che sul tema ha visto approvare una sua mozione, primo firmatario Cancelleri, che impegnava il governo a spingere sulla rotta del regime di continuità territoriale con agevolazioni per gli spostamenti arerei, marittimi e ferroviari.

“È la prima pietra – afferma Cancelleri – di un edificio che abbiamo sempre immaginato e che ora stiamo cominciando a intravedere. La presenza di Dell’Orco all’Ars nei giorni scorsi è la tangibile dimostrazione dell’interesse del nuovo governo verso questo tema, finora sempre trascurato dagli esecutivi di qualsiasi colore, con grandissimo danno per i siciliani.

Il Ministero ha dato ampia disponibilità ad aprire i tavoli tecnici che saranno necessari.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi