Approvato al Pirellone OdG per nuova sede direzionale ASST Nord Milano

Colla (LN): “Da Regione Lombardia impegno per la costruzione della nuova sede e la demolizione dell’ecomostro cinisellese”
Approvato oggi in Consiglio Regionale un Ordine del Giorno riguardante la realizzazione della sede direzionale e amministrativa della nuova Azienda Socio Sanitaria Territoriale ASST Nord Milano. Esprime soddisfazione il consigliere regionale leghista Jari Colla, proponente del provvedimento: “Il testo approvato oggi invita la Regione a stanziare le risorse necessarie per la realizzazione della nuova palazzina direzionale e amministrativa della ASST Nord Milano sul territorio di Cinisello Balsamo, all’interno della cinta ospedaliera del Presidio Ospedaliero Bassini, al posto di un imponente edificio a rustico in cemento armato di 15.000 metri cubi, incompleto e abbandonato da anni e ribattezzato con l’appellativo di ‘ecomostro’, che verrebbe finalmente demolito”.
“L’Ordine del Giorno votato al Pirellone”, spiega Colla, “è il primo passo di una soluzione che ci consente di ottenere un duplice risultato: il trasferimento in via definitiva, in un’unica sede e inserita nel contesto ospedaliero, della sede direzionale e delle unità tecnico amministrative centrali della nostra Azienda Socio Sanitaria Territoriale, sedi impossibilitate a restare nell’attuale struttura dell’ospedale Buzzi che oggi fa parte di un’altra azienda ospedaliera, e dall’altro rimuovere definitivamente la vergogna di quell’ingombrante ecomostro ormai abbandonato da 25 anni e che più volte ha suscitato l’interesse e le attenzioni dei media”.
“L’impegno economico di Regione Lombardia”, conclude il consigliere del Carroccio, “rappresenta un investimento destinato ad ammortizzarsi in pochi anni, considerando che lo spostamento e l’affitto per i singoli uffici in altre sedi graverebbe sulle casse dell’azienda ospedaliera per un importo di 250.000 euro all’anno, a fronte di un invenstimento di circa 2,5 – 3 milioni per la realizzazione della nuova sede. L’abbattimento dell’ecomostro e la costruzione di una nuova sede direzionale è senza dubbio la soluzione più ragionevole e vantaggiosa, sia dal punto di vista economico che sotto l’aspetto funzionale e ambientale, risolvendo un problema che si trascina oramai da 25 anni e per il quale fino ad oggi non era mai stata individuata una idonea ed economica forma di riconversione”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi