AUSL ROMAGNA, SENSOLI (M5S): “SU FARMACO PERICOLOSO NESSUNA INFORMAZIONE AI MEDICI DI BASE”

Raffaella Sensoli, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, ha presentato un’interrogazione sul caso della mancata informativa da parte dell’AUSL sul ritiro a scopo precauzionale dei medicinali a base del principio attivo del Valsartan.

Poca o nessuna informazione ai medici di base da parte dell’AUSL Romagna riguardo al ritiro dei farmaci a base di Valsartan, il principio attivo utilizzato per la cura dell’ipertensione arteriosa e insufficienza cardiaca nei pazienti che hanno subito un infarto. È quanto denuncia Raffaella Sensoli, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, all’interno di una interrogazione presentata alla giunta dopo che l’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto, a scopo precauzionale, il ritiro di diversi lotti dei farmaci a base del principio attivo a causa di un difetto di qualità. “Anche se l’annuncio del ritiro di questi farmaci è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia è scontato che moltissimi pazienti non sono venuti a sapere del ritiro di questi farmaci – spiega Raffaella Sensoli – In alcune regioni, tutte le farmacie sia pubbliche che private, invece hanno ricevuto una specifica comunicazione e la nota Aifa è stata anche trasmessa a tutte le aziende sanitarie e ospedaliero universitarie, e tramite il servizio regionale di farmacovigilanza, sono stati anche avvisati anche tutti i medici di medicina generale. Procedura che però non è stata seguita dall’AUSL della Romagna che evidentemente non ha dato puntuale informazione ai medici di medicina generale che hanno ricevuto le informazioni tramite il passaparola o attraverso le loro organizzazioni sindacali”. Ecco perché nella sua interrogazione la consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle chiede alla Regione di specificare i motivi di questa grave inadempienza. “I pazienti che sono in cura con farmaci a base di valsartan devono verificare se il medicinale che assumono sia presente nella lista dei medicinali coinvolti dal ritiro a scopo precauzionale. Una verifica che è molto importante effettuare e che l’AUSL avrebbe dovuto agevolare attraverso una specifica comunicazione ai medici di base. Per questo troviamo surreale il fatto che – conclude Raffaella Sensoli – l’AUSL sia estremamente puntuale nell’obbligare i medici di famiglia a rispettare regole, vincoli, l



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi