Avis, Bochicchio: non sottovalutare il grido di allarme

“L’allarme lanciato dall’Avis regionale e dal suo presidente Rocco Monetta sull’impossibilità di proseguire l’attività quotidiana di raccolta sangue ed emocomponenti non solo va ascoltato ma immediatamente riportato nelle sedi istituzionali competenti”.

Così il consigliere regionale del Psi, Antonio Bochicchio, a margine dell’audizione del presidente Monetta in quarta Commissione consiliare.

“Non occorre ricordare il fondamentale apporto dell’Avis – sottolinea Bochicchio – al fabbisogno di sangue della regione, l’ottanta per cento come ci ha ricordato Monetta durante la sua audizione in Commissione ‘Politica sociale’, oltre all’impegno lavorativo di tante professionalità e, soprattutto, della grande generosità di volontari e donatori presenti nelle 60 sedi accreditate in Basilicata”.

“L’impossibilità a proseguire il servizio a partire dal 19 marzo a causa dei mancati rimborsi spettanti dalla Regione Basilicata, pertanto, va assolutamente scongiurato – conclude il consigliere – e bene ha fatto il presidente della quarta Commissione, Vito Giuzio, nel favorire subito un incontro tra l’Avis e l’assessore regionale alle ‘Politiche della persona’, Flavia Franconi”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi