AZIENDA AGRICOLA LE CAMPESTRE

Siamo nati in mezzo a queste colline, cresciuti con l’idea di evadere e di cercare fortuna altrove; l’abbiamo fatto!

Ma dopo qualche tempo ci siamo ritrovati di nuovo in questa terra cosi’avara di sudore eppure tanto cara. 

Dove stavamo li’, al Nord, ci mancava il sole, ci mancavano i colori di questa natura incontaminata, ci mancava la melodia dei nostri pascoli, l’eco del silenzio ed il profondo senso delle piccole cose che fanno grande il nostro tempo. Sin da piccoli mangiavamo questa terra pasticciando nel fango, mentre i Nostri falciavano, zappavano, seminavano, raccoglievano; noi eravamo li’, ad assistere stagione per stagione al mutare della natura ed insieme ad essa siamo cresciuti conoscendola, amandola e oggi da adulti siamo ancora con le mani intrise di questa saporita terra che ci da’la vita, la passione, la forza e la speranza. E ’alla nostra terra che noi regaliamo il nostro tempo, perche’essa pazientemente accoglie i nostri semi e nutrendoli con amore ci restituisce i suoi frutti.

ca3  ca4

Che sapore straordinario hanno le cose quando nascono dalla propria fatica, dalla propria cura.

Ci piace stare a tavola, gustare un buon vino e anno per anno sottolineare le diverse fragranze che la stagione ha apportato al nostro Casavecchia. Ci piace l’idea che cio’ che seminiamo passa per la nostra cucina e si ferma sulle nostre tavole non solo come semplice pasto, ma come storia, tradizione, cultura. Ci piace pensare che, a nostro modo, sappiamo come fermare il tempo vivendo l’emozione dello stare insieme, seguendo il soave ritmo del gusto!

 

L’ Agriturismo

Quando s’arriva a “Le Campestre” si respira l’emozione; e’ possibile stupirsi nel sentire il battito del proprio cuore.

Passeggiare e scoprire come lo sgorgare dell’acqua del ruscello, il vento tra le foglie, il suono dei campanacci e di tanto in tanto il verso di qualche uccellino, siano il sottofondo musicale di questo panorama bucolico.

Sentire l’odore della terra bagnata, dell’erba falciata, del fieno, sentire la natura, rievoca emozioni semplicemente straordinarie, sensazioni che lasciano viaggiare nel ricordo di Noi, del nostro essere.

 

Assaporare uno dei nostri piatti e’ come creare un contatto con una realta’ trascorsa ma che ancora vive grazie al gusto. Ogni nostra ricetta è legata ad un episodio, ad una storia vissuta, a qualcosa che si è realmente toccato con mano; a partire dal “pane nero” e dalla pasta fresca prodotti grazie alla farina integrale, ottenuta dal nostro grano “Autonomia”, ovviamente impastata a mano. Vera prelibatezza la zuppa di ceci, fagioli e castagne “cotta int’ a ‘na pignàtta e creta ncopp o ffuoco”. Il sapore antico di un piatto che racconta la nostra vita, le nostre radici e il grande amore per la terra.

Un piatto che rivive grazie ai ricordi di sofferenza, di fame ma anche di un immenso calore familiare, il tutto accompagnato dal nostro vino “Casavecchia” e dall’aroma del nostro Conciato Romano.

Vorremmo raccontare il Conciato Romano ma non è facile farne una semplice descrizione in quanto non è solo un formaggio ma una vera esperienza antropologica.
E’ quell’insieme di sensazioni che investe il palato, travolge i sensi, rievoca trascorsi imprimendo il ricordo.

Tecnica di produzione e storia:
Il Conciato romano, dopo anni di abbandono, sta conoscendo oggi un rinnovato interesse, tanto da essere diventato presidio Slow Food unico della provincia di Caserta  ed essere stato incluso nell’elenco regionale dei prodotti tradizionali della Campania.
La zona d’origine e produzione è il comune di Castel di Sasso, nella parte settentrionale della provincia di Caserta, e le zone limitrofe (comuni del Monte Maggiore), dove – grazie soprattutto agli sforzi e alla lungimiranza dei casari della famiglia Lombardi – è stata ripresa l’antica tecnica, già conosciuta ai Romani e citata anche dal poeta Marziale, che consiste nel rompere a mano la cagliata e poi modellarla e salarla a secco e successivamente sottoporre il formaggio così ottenuto alla concia, al trattamento superficiale e alla stagionatura in orci di terracotta.

Dopo una giornata trascorsa tra il passeggiare, lo scrutare, l’assaporare si puo’ soggiornare in una delle nostre tre camere scoprendo come sia piacevole risvegliarsi al mattino con il silenzio e constatare che tutto questo non e’ un sogno.

Per ulteriori informazioni visitate il nostro sito: www.lecampestre.it

CONTATTI:

Azienda Agrituristica “Le Campestre”

Via Buonomini, cs

Castel di Sasso (Ce)

Tel 0823.878277 / 347. 0580014 / 366. 7201685

E-mail: info@lecampestre.it



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi