Bagni nel lago: comunicazione di Asl per la presenza di alghe

Non immergersi in acque torbide e con presenza di schiume e mucillaggini anche se balneabili
Como  – Le elevate temperature, la luminosità prolungata e le condizioni di tempo stabile con acque calme hanno comportato il proliferare nelle acque del lago di numerose alghe. Anche nelle zone idonee alla balneazione (in base agli esiti dei campionamenti effettuati dall’Asl, a Como è stata classificata balneabile l’area di fronte a Villa Olmo) sarà importante prestare attenzione allo stato dell’acqua. Le alghe, infatti, rilasciano tossine pericolose per l’uomo se ingerite e l’immersione può causare irritazione delle vie respiratorie e degli occhi, tosse, dissenteria, danni epatici. L’immersione andrà pertanto evitata in presenza di acque torbide e/o con presenza di schiume e mucillaggini, anche la zona è stata classificata come balneabile. Oltre ad evitare di ingerire acqua, sarà opportuno fare la doccia appena usciti e cambiare il costume. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al servizio Igiene e Sanità pubblica e prevenzione negli ambienti di vita dell’Asl.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi