BERTOLA (M5S): “ESPOSTO IN PROCURA, LA REGIONE NON BONIFICA LE FALDE EX AVIO DOVE SORGERA’ IL PARCO DELLA SALUTE

INTANTO IL GRATTACIELO FERMO GENERA DEBITI PER LA REGIONE”

Torino – Presentato oggi in Procura della Repubblica di Torino un esposto, a firma Giorgio Bertola, sulla mancata bonifica delle falde acquifere nell’area ex Fiat Avio dove si trova il grattacielo della Regione Piemonte e dove dovrebbe sorgere il futuro Parco della Salute. Il terreno di proprietà regionale, acquistato nel 2004 da IPI Investimenti, è contaminato da cromo esavalente e da solventi clorurati. Proprio per effettuare le bonifiche la Regione ottenne una limitata riduzione del prezzo d’acquisto a fronte dell’obbligo di sanare l’area. Ad oggi, dopo oltre un decennio, la Regione non ha attuato alcuna bonifica. Il progetto operativo di bonifica è stato stilato nel 2014 ma non è mai stata effettuata una regolare gara d’appalto per affidare i lavori. La Giunta regionale, consapevole del problema e dell’inquinamento ambientale, aveva garantito l’avvio delle bonifiche entro il 2015. Ad oggi nulla si è mosso. Se un privato si fosse comportato come la Regione Piemonte sarebbe già in galera da qualche anno. Contestualmente all’esposto è stata presentata anche un’interrogazione regionale, a firma Giorgio Bertola, sul grattacielo della Regione Piemonte. Ci si domanda se l’attuale blocco dei lavori determinerà ulteriori costi per la Regione. Infatti Monte dei Paschi di Siena ha già anticipato al costruttore Coopsette oltre 200 milioni di euro ma con lo stop ai lavori mancherebbero quantomeno gli interessi sull’intera cifra. Ovvero circa 5-6 milioni di euro annui, senza contare gli oltre 10 milioni dei costi annuali delle attuali sedi regionali che dovrebbero poi essere trasferite nel grattacielo. Chi paga il conto? Auspichiamo non siano i cittadini piemontesi a dover aprire ancora una volta il portafoglio.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi