Borgo Val di Taro (Pr), al via i lavori su qualità dell’aria

Al via i lavori del Tavolo di garanzia per la qualità dell’aria di Borgo Val di Taro, nel parmense, e del Comitato tecnico-scientifico ambiente e salute che lo supporta, per il massimo approfondimento sulle cause dei fastidi legati agli odori e sui sintomi di tipo sanitario segnalati dalla popolazione a partire dal 2017.

Già fissato a venerdì 21 settembre l’incontro pubblico, aperto a tutta la popolazione, nel quale si illustreranno i dati delle analisi ambientali e sanitarie e sarà presentata la road map dell’ulteriore lavoro di indagine condotto anche in collaborazione con Cnr, il Consiglio nazionale delle ricerche e l’Istituto superiore di sanità.

Oggi pomeriggio, in municipio, la firma del protocollo che costituisce il Tavolo di garanzia, voluto dalla Regione Emilia-Romagna proprio per garantire e preservare la qualità della vita nel paese del parmense, preceduta questa mattina dal primo incontro del Comitato tecnico-scientifico, composto da esperti indicati da tutti gli aderenti al tavolo, per assicurare un vasto apporto di competenze e professionalità.
Il comitato lavorerà attraverso due sottogruppi, uno per le questioni ambientali e l’altro per quelle sanitarie.

Tavolo di garanzia e Comitato tecnico scientifico: componenti e obiettivi

Il Tavolo di garanzia per la qualità dell’aria di Borgo Val di Taro è coordinato dall’assessore regionale Paola Gazzolo. Ne fanno parte il sindaco di Borgo Val di Taro, Diego Rossi; per l’Ausl di Parma Distretto Valli Taro e Ceno, Gianluca Pirondi; per Arpae, Eriberto De Munari; per Laminam, Michele Patrizio Perozzi e Gilberto Rabitti.

Legambiente, Circolo Alta Val Taro è rappresentato a rotazione da volontari, per sindacati e Rsu Paolo Spagnoli (Cgil), Germano Giraud (Cisl), Giuseppe Rossi (Uil); Domenico Capitelli per Cna Parma. Per Unione parmense degli Industriali, Chiara Albertini, per l’Associazione piccoli produttori Alta Val Taro, Renata Rapaccioli. Partecipa ai lavori del Tavolo di garanzia, Paola Angelini, del Servizio prevenzione collettiva e sanità pubblica della Regione, come coordinatrice del Comitato tecnico scientifico.

Il Tavolo garantirà il rispetto dei tempi sugli approfondimenti relativi alla situazione ambientale e sanitaria e l’informazione unitaria e omogenea alla cittadinanza di Borgo Val di Taro.
Si avvarrà di un Comitato tecnico scientifico, organizzato in due gruppi di lavoro: uno ambientale, che lavorerà in collaborazione con il Cnr e uno sanitario con il supporto dell’Istituto superiore di sanità. Oltre alla coordinatrice Angelini ne fanno parte Enrico Dallara designato da Comune Borgo Val di Taro, Maurizio Impallomeni e Rosanna Giordano per Ausl Parma Valli Taro e Ceno, Eriberto De Munari direttore di Arpae Parma, Francesco Saverio Violante e Ivano Panini per Laminam, Andrea Minutolo e Edoardo Bai per Legambiente, Eugenia Marchi e Leonardo Tognotti per l’Unione parmense degli industriali, Daniele Uboldi per l’Associazione piccoli produttori Alta Val Taro.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi