Braia: costituito tavolo per il rilancio della zootecnia lucana

“Emerge dal confronto  la necessità di costituire e sostenere la filiera del latte lucano dalla produzione fino alla trasformazione e vendita del fresco e dei prodotti caseari trasformati”
Zootecnia da latte, produzione certificata e controllata, tutela del comparto, valorizzazione del prodotto latte e dei prodotti della sua trasformazione, filiera,  marchio collettivo lucano dei prodotti caseari e costituzione di un tavolo tecnico permanente. Questi i temi affrontati nell’incontro tenutosi presso il Dipartimento Politiche agricole e forestali con gli attori del settore zootecnia da latte di Basilicata e le associazioni di categoria alla presenza dell’assessore Luca Braia.
“Ho fortemente voluto convocare il cosiddetto tavolo latte – dichiara l’assessore Luca Braia – per discutere delle istanze e delle criticità del settore, anche alla luce delle emergenze regionali e nazionali riguardanti ad esempio il prezzo del latte, e fare il punto insieme alle parti coinvolte in modo da ripartire con una politica di governance condivisa e collaborativa, oltre che avviare dei ragionamenti complessivi sulla filiera del latte alla luce dei Bandi del Psr Basilicata 2014-2020 di prossima pubblicazione”.
“Emerge dal confronto – sottolinea Braia –  la necessità di costituire e sostenere la filiera del latte lucano dalla produzione fino alla trasformazione e vendita del fresco e dei prodotti caseari trasformati. Gli strumenti di sostegno saranno messi in campo attraverso la nuova programmazione. Il marchio collettivo lucano che renda sul mercato riconoscibile per qualità e provenienza certificata il nostro latte e/o i prodotti da esso derivati con un disciplinare che impegni ad utilizzare solo materie prime del territorio, l’etichettatura, le azioni di valorizzazione e marketing, la riorganizzazione del mercato, la distribuzione, il latte di qualità raccolto dal grande player nazionale a cui va il 33% della produzione lucana, insieme a politiche regionali che vadano nella direzione della riduzione dei costi di produzione per allevatori e trasformatori e la possibilità di attivare anche le misure per il benessere animale sono solo alcune delle istanze per le quali si continuerà a lavorare insieme cominciando con l’istituzione del tavolo tecnico permanente che proverà a costruire la traccia di lavoro, con atteggiamento collaborativo e propositivo, che possa rispondere alle esigenze del settore della zootecnia da latte lucano. Il tavolo costituito – conclude l’assessore Luca Braia – si è dato come primo obiettivo di definire un documento entro fine giugno che rappresenterà una roadmap di lavoro in cui saranno definite priorità ed azioni da mettere in campo per cercare le possibili soluzioni efficaci ad alleviare la crisi del comparto”.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi