Buona giornata!

Tutti siamo un po’ strani, ma io e i miei amici lo siamo forse in modo particolare. Ci sono alcuni gruppi che, oltre ai soliti incontri veri, si trovano anche sui social per commentare, postare, e proporre le proprie idee. E molti di noi hanno il loro modo caratteristico di presentare creazioni e invenzioni. Piccole cose, ma che giorno dopo giorno ci confermano sempre più che ciascuno di noi può inventare qualcosa che nessuno al mondo aveva ancora escogitato.

C’è chi è specializzato negli anagrammi dei nomi dei politici, chi riesce bene a storpiare frasi fatte per trovare delle simpatiche ideazioni, chi propone dei disegni che poi diverranno le immagini dei rebus che gli appassionati creeranno, chi ci aggiorna su tutti gli spettacoli teatrali della regione, e così via. Anch’io ho dei giochi tipici che chi mi segue può vedere raccolti nel mio sito: ci sono le foto con miei amici e personaggi famosi, dove consegno l’anagramma del loro nome e cognome, c’è la raccolta di ritagli da giornali o con fotogrammi di programmi televisivi con errori o curiosità, ci sono i miei amici che risolvono giochi enigmistici poco conosciuti, e così via.

Tra i miei amici, ce n’è uno che ogni mattina ha un modo tutto suo per augurare una buona giornata a tutti: scrive la data in qualche maniera, e poi utilizza tutte le cifre, nell’ordine, per ottenere un’espressione corretta.

Spiego meglio: il primo agosto di quest’anno si può scrivere “1 – 8 – 2018” oppure “1 – 8 – 18”. Ebbene, scegliendo questa seconda scrittura, si può scrivere semplicemente 1 8 = 18, mentre scegliendo la scrittura “2 – 8 – 2018” per il giorno successivo, si può ottenere 28=20+1×8, e i conti tornano. Ogni mattina, sulla pagina facebook del mio amico appare una formula che mi dice che qualcuno sta lavorando per farmi sorprendere sempre più con le sue idee inaspettate. Ecco ad esempio che il giorno “24 – 6 -2018” mi sono trovato a dover risolvere ln(24)=ln(6)+2×ln(0!+1^8) , e ho impiegato più di qualche secondo per capire cosa potesse significare l’espressione con tutti quei simboli di logaritmo, fattoriale e potenza. In effetti l’espressione era corretta, e si sarebbe molto più semplicemente potuto scrivere 24=6×2×(0!+1^8) , senza scomodare i logaritmi, ma l’autore va rispettato, e quella era la formula di quel giorno.

Anche con questo gioco della data fatta diventare espressione, ho modo di scoprire sempre cose nuove e di sorprendermi, e per questo ho avuto piacere di confidarvi l’esistenza di questo mondo di date.

Ah, dimenticavo di dirvi come è stata presentata la data di oggi, giornata nella quale sto preparando il mio articolo, cioè “6 – 8 – 18 d.C.”. La data è stata presentata così: 6!/8/18=D/C .

Ricordo che “6!” si legge “6 fattoriale” e significa il prodotto di tutti i numeri da 1 a quello indicato, quindi 1×2×3×4×5×6, e che quindi 6!/8/18=5, così come D/C=5 se abbiamo l’accortezza di considerarli numeri romani, poiché D/C=500/100=5, e quindi l’espressione è rretta.

Sì, ci sarebbe l’osservazione che forse l’indicazione d.C. non è opportuna se l’anno viene indicato “18” anziché “2018”, ma di fronte ad un’idea così innovativa, non ho il coraggio di fare l’osservazione al mio amico creatore di formule giornaliere.

www.giorgiodendi.com



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi