Campagna Femminicidio “Causa del decesso: LASCIATA SOLA”, Cetica (ENAS/UGL)

Martedì 19 luglio 2016 alle ore 14:30, presso la sala Conferenze Stampa di Palazzo Montecitorio, presentazione della campagna di sensibilizzazione sul tema del femminicidio promossa dal Patronato ENAS/UGL, un fenomeno che da gennaio 2016 ha provocato quasi 60 vittime. I  dati del 2015 registrano più di 3000 casi  di violenza sessuale e  circa  6000 episodi di percosse.
Il presidente Stefano Cetica illustrerà l’iniziativa patrocinata dalla Camera dei Deputati con l’importante intervento dell’On. Renata Polverini, vice presidente della commissione lavoro della Camera dei deputati e responsabile del dipartimento nazionale politiche del  Lavoro e sindacali di Forza Italia.
“L’ENAS vuole dare il suo contributo per contrastare questo drammatico fenomeno che bisogna denunciare con forza – ha spiegato il presidente dell’ENAS/UGL, Stefano Cetica – una battaglia che è sicuramente culturale  e per questo c’è bisogno di una mobilitazione. La nostra campagna di sensibilizzazione sul tema del femminicidio  – prosegue Cetica –  si aticolerà con gazebo allestiti in cento piazze d’Italia, il 30 luglio e il 6 agosto, per fare un Check-up  sui diritti delle donne”.
Il Patronato ENAS da sempre vicino ai lavoratori e al mondo femminile per la difesa  e la tutela dei diritti e per il conseguimento delle prestazioni previdenziali ed assistenziali, vuole sostenere le donne anche in questa iniziativa.
Nell’ambito di questo progetto dell’ENAS/UGL, verrà distribuito materiale raccolto in una pubblicazione che riassume tutte le normative e le tutele per le donne, a cominciare dal “congedo per le donne vittime di violenza di genere” introdotto con DL 80/2015 ed erogato dall’Inps, affinché le donne vengano a conoscenza dei propri diritti e li facciano valere.
“L’ENAS deve riappropriarsi del ruolo sociale – afferma il Presidente Cetica – del contatto diretto con il territorio e con le problematiche – soprattutto burocratiche – che mettono a dura prova i cittadini. E la mission del Patronato è proprio questa. I gazebo – prosegue  Cetica – sono solo un primo passo, per portare l’assistenza da parte degli operatori, che già operano nelle sedi presenti sul territorio nazionale, in mezzo alla gente”.
“Una iniziativa – conclude il Presidente dell’ENAS – che ci riempie di orgoglio e che fa del nostro Patronato, una volta di più, un saldo punto di riferimento per le categorie più deboli”.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi