“complanare” orvieto ed interventi post alluvione; sopralluogo presidente marini e sindaco germani

perugia – Si stanno avviando a conclusione, ad Orvieto, i lavori di realizzazione della “complanare”, la strada di collegamento tra la SS 205 e la SR 71. Il progetto, nello specifico, prevede la costruzione di un raccordo di collegamento tra la strada “Amerina”, poco a nord dell’attuale casello autostradale di Orvieto sulla A1, con la strada regionale 71, sul lato opposto rispetto all’asse ferroviario della Linea Direttissima (lato nuovo Ospedale), utile al collegamento tra l’abitato di Orvieto Scalo e l’abitato di Ciconia, in grado di assicurare un consistente miglioramento per la viabilità in direzione dell’Ospedale orvietano. L’opera è stata in gran parte finanziata dalla Regione Umbria per un importo di circa 15 milioni di euro, ed i lavori hanno subito dei ritardi soprattutto a causa delle richieste della Società Autostrade di effettuare varianti al progetto.

I cantieri di questa opera sono stati oggetto di un sopralluogo da parte della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e del sindaco della città di Orvieto, Giuseppe Germani, cui hanno partecipato – tra gli altri – anche rappresentati delle ditte, tecnici dell’amministrazione comunale e regionale. La delegazione ha successivamente visitato anche i cantieri degli interventi in atto a seguito degli eventi alluvionali.
Nel corso del sopralluogo il sindaco Germani ha ribadito la necessità di un nuovo stralcio funzionale che consenta il completamento dell’opera viaria “per realizzare – ha affermato il sindaco – una prosecuzione della complanare che renda possibile l’esclusione delle frazioni di Sferracavallo e Orvieto Scalo dall’attraversamento del traffico, soprattutto quello pesante, che attualmente rende particolarmente complesso e disagevole il traffico in queste due frazioni e, soprattutto, la sicurezza per le comunità locali”. Il sindaco Germani ha altresì sottolineato l’importanza di procedere anche nella realizzazione del “Parco urbano del Paglia” che dovrebbe innanzitutto rendere possibile una radicale bonifica dell’area, e ridisegnare l’intera valle in funzione di una fruibilità da parte dei cittadini, con sentieri, piste ciclabili ed aree verdi. “La realizzazione di questa opera – ha detto la presidente Marini – è particolarmente importante, anche da un punto di vista finanziario. Grazie a questa complanare troveranno soluzione molti problemi di traffico per il comprensorio di Orvieto. Altrettanto importanti i lavori che si stanno realizzando con il Consorzio di bonifica non solo di ripristino dei danni causati dagli eventi alluvionali, ma anche di interventi strutturali per l’ulteriore riduzione del rischio idrogeologico”. La presidente Marini ha poi aggiunto che “la modalità di realizzazione di questo complesso di interventi è la dimostrazione che siamo amministrazioni pubbliche che sanno lavorare insieme e stiamo anche dimostrando di aver gestito questa difficile fase post alluvioni con grande senso di responsabilità, considerato che abbiamo avuto la concreta disponibilità della risorse nel 2013 ed oggi le opere si stanno avviando alla loro conclusione”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi