COMUNALI. PALAZZO MARINO A CAPPATO, SU BIGLIETTI STADIO E’ CAMBIATO TUTTO

Milano – Relativamente a quanto affermato dal candidato Marco Cappato sull’assegnazione ai politici dei biglietti per lo Stadio, va sottolineato che non è vero che “il loro numero non è variato” come riportano le agenzie di stampa.
Rispetto al passato infatti molto è cambiato e il numero destinato ad assessori e consiglieri è drasticamente diminuito. Innanzitutto gli assessori possono ottenere al massimo due biglietti e solo ed esclusivamente su esplicita richiesta, mentre prima venivano assegnati automaticamente e anche in numero maggiore. Quanto ai  biglietti dati ai consiglieri comunali, come prevede la convenzione con le società, va ricordato che questi sono nominali e che il loro mantenimento è stato oggetto di un dibattito e di voto dei consiglieri stessi, senza intervento quindi da parte della Giunta. Anche qui, peraltro, si segnala che in precedenza il numero di ingressi assegnabile ai consiglieri era spesso superiore a due.
Dal 2013, infatti, l’Amministrazione ha scelto di destinare alla città circa 300 biglietti per ogni partita di Milan e Inter,  sempre all’interno di quelli riservati dalla Convenzione al Comune. In questo modo sono andati allo stadio, per ogni stagione calcistica, oltre 15mila ragazze e ragazzi.  Dal 2013 ad oggi, quindi, 45mila giovani milanesi hanno assistito gratuitamente alle partite grazie a questa amministrazione comunale cui si aggiungono i 50 giovani sportivi che hanno assistito alla finale di Champions League.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi