Dall’immigrazione all’integrazione

Un racconto per immagini della storia degli italiani emigrati in Romania, ovvero della comunità che ha avuto origine in seguito alla grande emigrazione dei nostri connazionali svoltasi tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. È quanto propone la mostra “Dall’immigrazione all’integrazione”, presentata lunedì 7 maggio nella Sala Viglione di Palazzo Lascaris.

“Questa mostra – ha dichiarato la vicepresidente del Consiglio regionale portando i saluti dell’Assemblea – rappresenta un’occasione importante di riflessione sui flussi migratori che fanno parte a tutti gli effetti della nostra storia. L’Italia è stato un paese di migranti e un paese che accoglie chi emigra. E la politica ha il compito e la responsabilità di coniugare accoglienza e sicurezza”.

“Non dimenticare le proprie origini e, nel contempo, tendere all’integrazione è un arricchimento sia per chi proviene da un paese straniero sia per chi accoglie – ha sottolineato l’assessora regionale all’Immigrazione – e la comunità romena, forte in Piemonte di circa 150mila persone, lo ha ben compreso”.

Con una delegazione di autorità rumene sono inoltre intervenuti Carlotta Colombatto e Giorgio D’Aleo, rispettivamente conservatrice e presidente del Comitato di gestione del Museo dell’Emigrazione.

Realizzata attraverso la tecnica del foto-documento, ovvero della raccolta d’immagini messe a disposizione dai discendenti dei migranti per illustrare gli aspetti e le fasi più significative della storia della minoranza italiana sul territorio rumeno, la mostra – visitabile da martedì 8 maggio all’Urp del Consiglio regionale di via Arsenale 14/G, a Torino – è promossa dal Museo regionale dell’Emigrazione dei Piemontesi nel mondo di Frossasco (To) e curata dall’Associazione degli italiani di Romania (Roasit).

Aperta fino al 20 giugno, è visitabile dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 15.30 e il venerdì dalle 9 alle 12.30.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi