Daniela Santanchè (Fratelli d’Italia): Sicurezza, immigrati scomparsi, l’allarme su quelli non piu reperibili

Scatta a Roma l’ennesimo allarme della quotidianità e della sicurezza, questa volta è lanciato dall’anagrafe e riguarda il boom di immigrati scomparsi, trasformati in fantasmi
Solo a Roma sono stati scovati 35mila irreperibili. Il 70% è straniero, in testa i romeni, poi gli africani. Nessuno sa dove siano finiti.
I problemi di controlli e di sicurezza, le responsabilità pesanti dei passati governi che hanno praticato l’accoglienza via Ong, andando persino a prendere sotto le coste della Libia i barconi dei rifugiati, sono con questi dati ancora più vistosi e allarmanti. Toccherà a un prossimo governo che speriamo, vincendo le resistenze e il tempo delle chiacchiere, verrà rapidamente costituito secondo il voto degli elettori, quindi affidandone la guida al centro-destra, affrontare e risolvere un vero e proprio buco nero. Niente è più sicuro in Europa, basta pensare alla maratona di Berlino ieri e ai contorni ambigui dell’attentato a Munster del giorno precedente. Turba perciò leggere che il Santo Padre nell’ultima enciclica resa nota oggi, “gaudete et exultate”,sembri preoccupato solamente di esigere dai cattolici, in contrapposizione con quelli che definisce i politici di professione, un’accoglienza ancora una volta totale, senza limiti e senza regole, soprattutto sottovalutando Il terrorismo e l’indottrinamento islamico che minacciano l’Occidente e naturalmente la cristianità. Così in una nota l’On. Daniela Santanchè (FdI).



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi