“DE CHIRICO. LA RICOSTRUZIONE”

A Spoleto ancora due giorni per vedere la mostra che ha già raggiunto i 6000 visitatori. E subito dopo arriva Canova Dopo essere stata visitata da oltre 6 mila spettatori, il 5 giugno si chiuderà “De Chirico la ricostruzione”, la mostra che il 27 febbraio 2016 ha inaugurato MAG Metamorfosi Art Gallery, il nuovo spazio espositivo spoletino in piazza Duomo. Un grande successo di pubblico per questa prima esposizione organizzata da MetaMorfosi con il sostegno del Comune di Spoleto, che proseguirà con significative esposizioni di arte classica e moderna nelle seicentesche sale di Palazzo Bufalini. “Offrire ai turisti di ogni parte del mondo che affollano Spoleto in tutte le stagioni occasioni culturali di qualità, accessibili, importanti come questa – spiega il Presidente di MetaMorfosi Pietro Folena – è proprio l’obiettivo di MetaMorfosi. Ancora con la collaborazione del Comune di Spoleto, il MAG MetaMorfosi Art Gallery infatti sta già lavorando alla prossima esposizione che inaugurerà proprio a ridosso del Festival del Due Mondi: una mostra dedicata al genio dell’arte italiana Antonio Canova. Sarà un appuntamento imperdibile per tutti coloro che nei prossimi mesi saranno a Spoleto, una città che torna a splendere di un’offerta culturale davvero importante, così come è nella sua vocazione”. Grande soddisfazione ha espresso il Sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli “per il successo di una partnership, quella tra l’associazione Metamorfosi e il Comune di Spoleto, che abbiamo immaginato fin dall’inizio come veicolo per portare a Spoleto, in una cornice di grande qualità, mostre di interesse assoluto e di forte richiamo e così allargare le nostre proposte culturali, garantendo un interesse e una visibilità durante tutto l’arco dell’anno. Una mostra che si inserisce perfettamente nel nostro percorso di azioni e di progetti per valorizzare compiutamente identità e vocazione della città. Dopo il risultato della mostra su de Chirico – che sapevo sarebbe stato ottimo e per cui desidero ringraziare di cuore tutta l’organizzazione – ci aspetta alla MAG un ciclo di eventi che confermeranno Spoleto tra le mete di riferimento per l’arte internazionale”. Ancora due giorni, quindi, per ammirare a Palazzo Bufalini le 13 preziose opere, selezionate per l’esposizione spoletina dallo storico dell’arte Claudio Strinati dal vasto corpus di proprietà della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico. La mostra infatti chiuderà definitivamente il 5 giugno 2016.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi