De Magistris parla del tradimento di Higuain per coprire il suo flop sul San Paolo

Il consigliere comunale di Napoli Andrea Santoro ha rilasciato la seguente dichiarazione:
«Da bravo comunicatore il Sindaco De Magistris ha pensato bene di tuffarsi nell’argomento calcistico di questi giorni bollando Higuain come un traditore. Un abile tentativo per accattivarsi le simpatie dei tifosi in lutto per la cessione del bomber azzurro ai rivali bianconeri di sempre in un momento in cui i tifosi dovrebbero essere ben più arrabbiati con il Sindaco che con Gonzalo. La tanto sbandierata delibera di campagna elettorale con cui De Magistris prometteva il restyling del San Paolo con 25 milioni di euro si è rivelata un grande bluff. Da Roma non intendono accordare il finanziamento al Comune di Napoli. Del resto, l’idea di spendere quei soldi per cambiare i sediolini, fare una imbiancata alle pareti e sostituire qualche rubinetto era già a monte una follia. L’Amministrazione comunale deve farsi carico di riallacciare i rapporti con De Laurentis perchè è il Calcio Napoli che deve ristrutturare lo stadio. Il Comune di Napoli i soldi, ammesso che li abbia, li dovrà spendere per realizzare palestre e piscine nei tanti quartieri dove mancano per i ragazzi napoletani. Lo stadio è business, non sport: lasciamo che ad occuparsi del business sia l’imprenditore De Laurentis e ad occuparsi di come far fare sport ai nostri concittadini sia il Comune di Napoli».
dott. Andrea Santoro



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi