DEGRADO, PALMERI (POLO DEI MILANESI): “QUELLO IN STAZIONE CENTRALE HA BISOGNO DI SOLUZIONI RADICALI NON DI PALLIATIVI”

Milano – “Sull’area della Stazione Centrale occorre una cura radicale, un ripensamento dal punto di vista urbanistico, di flussi, di servizi, di arredo urbano, di funzionalità… Senza questo, ogni tentativo di mettere delle pezze a un peggioramento quotidiano di quegli spazi urbani vorrà dire risorse male utilizzate e sprecate, perché l’intervento non può essere saltuario e in superficie. Bene se a primo supporto di un grande progetto, male se si pensa in questo modo di allontanarne la realizzazione. Il Polo dei milanesi ritiene che a Milano serva ripensare e ‘rifare’ le aree della Stazione Centrale, non degne di una metropoli europea…”

Lo ha detto Manfredi Palmeri, Consigliere comunale liberale e Capogruppo del Polo dei milanesi a Palazzo Marino, aggiungendo: “Bene se vengono messe a disposizione della città risorse per la pulizia e contro il degrado, a maggior ragione se si danno risposte a delle esigenze sociail, anche se devono essere chiari i compiti di Amsa secondo il contratto di servizio, il supporto a questa e l’impossibilità di combattere il degrado in alcune aree periferiche solo con forme non continuative di pulizia. Il degrado è molto di più che la sporcizia rimuovibile”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi