DIRIGENTI: DONNE IN AUMENTO, SONO IL 31% TRA GLI UNDER 35

La ripresa dei dirigenti privati è tutta guidata dalle donne, oggi il 16,6% del totale e cresciute del 29,4% dal 2008 al 2016, a fronte di un calo del 9,7% degli uomini. Tra i quadri le donne sono già al 29,2%, 35,9% tra gli under 35. Il Gruppo Donne Manager di Manageritalia Milano punta a fare della diversità, di tutte le diversità, la normalità.

Milano –  Siamo ancora lontani dalla parità, ma la corsa continua. Infatti, nel 2016, ultimo dato disponibile Inps, le donne sono il 16,6% dei dirigenti privati, ma ben il 30,8% tra gli under 35 e il 28,2% tra gli under 40. La loro forte crescita, in atto da anni, è continuata anche nell’ultimo periodo, che ha visto i dirigenti in calo per la forte crisi. Infatti, dal 2008 al 2016 i dirigenti privati sono diminuiti del 4,9%, -9,7% gli uomini e +29,4% le donne. Anche l’aumento dell’ultimo anno (+0,4% 2016/2015) è tutto dovuto alle donne (+4,4%), a fronte di un leggero calo degli uomini (-0,4%). Questi i dati esclusivi dell’ultimo Rapporto donne di Manageritalia, atteso e puntuale ogni anno in occasione della festa della donna.

Ma che la rincorsa delle manager rosa sia in atto almeno a livello generale, anche se forse non così forte tra il top management, lo dimostra il fatto che già oggi nella fascia d’età sotto i 35 anni le donne dirigenti sono il 30,8% e in quella sotto i 40 anni il 28,2%.

Tra le regioni più “rosa” spiccano Molise (28,2%), Sicilia (23,1%), Lazio (22,2%), Basilicata (20%), Lombardia (18,5%) e Valle d’Aosta (17,9%). E, se nelle regioni più piccole spesso il limitatissimo numero di dirigenti e le imprese familiari possono incidere non poco, in Lombardia e nel Lazio il fenomeno è indubbio e destinato ad aumentare. La Lombardia, Milano in testa con 7.108 donne dirigenti, è la regione con maggiore presenza numerica di dirigenti donne 8.859. Il Lazio segue con 4.030, ben 3.902 a Roma.

La crescita delle donne dirigenti è supportata dai numeri dei quadri privati, manager a tutti gli effetti e vero serbatoio per la futura dirigenza. Qui oggi le donne sono il 29,2% a livello generale, il 35,9% tra gli under 35 e il 34,7% tra gli under 40. Lazio (33,4%) e Lombardia (31%) si confermano le regioni più rosa. In questo caso i quadri, cresciuti del 14,1% dal 2008 al 2016, vedono le donne al +33,6 e gli uomini al + 7,6%.

Insomma, se non siamo alla parità, siamo sulla strada giusta. Anche se qui e in tanti altri ambiti economici e sociali c’è tanto da fare non solo per le donne, ma in genere per tutte quelle diversità che da sempre, ma ancor più oggi, sono un valore da mettere a fattor comune. Proprio sulla “affermazione della diversità come normalità” lavorano da tempo il Gruppo Donne Manager di Manageritalia Milano e gli altri gruppi presenti sul territorio all’interno delle Associazioni dell’organizzazione dei manager del terziario. Forte di questa mission il Gruppo Donne Manager di Manageritalia Milano, che ad aprile festeggerà 21 anni dalla sua nascita, ha in serbo una serie di sorprese per nulla normali.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi