Eurotour: E. Molinari e Manassero restano in gara nell’Indian Open

Edoardo Molinari, 25° con 143 (71 72, -1) colpi, e Matteo Manassero, 45° con 146 (67 79, +2), sono rimasti in gara nell’Hero Indian Open, torneo dell’European Tour, allestito in collaborazione con l’Asian Tour, che si sta svolgendo sul percorso del DLF G&CC, a Nuova Delhi in India. Anche il secondo giro è stato sospeso, ma è già deciso il destino di Renato Paratore (77 74) e di Nino Bertasio (75 76), 87.i con 151 (+7), che non supereranno il taglio.

In una graduatoria che non subirà cambiamenti significativi è rimasto al comando con 133 (65 68, -11) l’argentino Emiliano Grillo, ma in una gara vinta nelle precedenti tre edizioni solo da giocatori di casa, protagonista della giornata è stato l’indiano Shubhankar Sharma, leader della money list, risalito dal 55° al secondo posto con 137 (-7) dopo un 64 (-8). Terzi con 138 (-6) lo spagnolo Pablo Larrazabal e l’inglese Andrew Johnston, quinti con 139 (-5) lo svedese Jens Dantorp, il sudafricano Keith Horne, l’inglese Matt Wallace e il thailandese Panuphol Pittayarat. Andrà fuori l’indiano S.S.P. Chawrasia, anch’egli 87°, a segno negli ultimi due anni, e non ha chances di ripetere il successo del 2015 l’altro indiano Anirban Lahiri, 35° con 145 (+1).

Emiliano Grillo, 25enne di Resistencia senza titoli nell’European Tour, ma con uno nel PGA Tour, ha mantenuto la vetta con cinque birdie e un bogey per il 68 (-4). Shubhankar Sharma, appena invitato al Masters (5-8 aprile), primo major dell’anno, ha rimontato con nove birdie e un bogey.

Edoardo Molinari (nella foto) ha viaggiato in par con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey (72). Matteo Manassero, terzo dopo la conclusione del primo giro in mattinata, è sceso di 43 posizioni con un 79 (+7) dovuto a quattro birdie, tre bogey, due doppi bogey e un “8” alla buca 10 (par 4). Renato Paratore ha reso due colpi al par con quattro birdie, altrettanti bogey e un doppio bogey e Nino Bertasio ha tenuto per 13 buche (cinque birdie, due bogey e un doppio bogey), poi un “10” alla 14ª (par 4) lo ha messo fuori gioco. Inutile il birdie a chiudere (76, +4). Il montepremi è di 1.750.000 dollari (circa 1.413.000 euro).



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi