Ex Meucci, partono i lavori di adeguamento che riguarderanno anche l’illuminazione nella piazza Donatori di Sangue

320 mila euro complessivi per un intervento che renderà agli spazi adeguati anche per gli spettacoli
Il sindaco Morganti: “In ambito architettonico è l’intervento più importante degli ultimi dieci anni. Finalmente avremo un centro funzionale a tutte le iniziative culturali dell’Alta Valle del Bisenzio”
VERNIO – Adeguamento funzionale e impiantistico dell’ex Meucci, finalmente partono i lavori. Entro la fine di giugno sarà operativo il cantiere per la ristrutturazione degli spazi interni all’edificio polivalente ex manifattura Meucci e l’illuminazione nella vicina piazza Donatori di Sangue con un intervento complessivo per cui sono stati impegnati 320 mila euro.
“Dopo quasi tre anni dalla sospensione del procedimento, l’amministrazione, grazie alla collaborazione amministrativa della Regione Toscana, ha potuto riprendere il percorso per realizzare il progetto di adeguamento funzionale ed impiantistico dell’edificio – spiega il sindaco di Vernio Giovanni Morganti – Si tratta dell’intervento di maggiore portata in ambito storico e architettonico degli ultimi 10 anni. Avremo così un centro polivalente per l’offerta culturale, funzionale a tutte le iniziative dell’Alta Valle del Bisenzio.”
L’intervento di riqualificazione e di adeguamento dovrebbe risolvere infatti definitivamente le problematiche di agibilità dello stabile, rendendolo pienamente rispondente e conforme alle esigenze di utilizzo come spazio per pubblico spettacolo.
I lavori dureranno alcuni mesi. Purtroppo sarà necessario sospendere tutte le attività culturali e ricreative ospitate normalmente dall’ex Meucci nella Sala delle Capriate, mentre rimarranno pienamente funzionali e efficienti la Sala Conferenze superiore e il sottostante Museo delle Macchine Tessili. Come si è detto i lavori riguarderanno anche il completamento della rete di pubblica illuminazione del vicino piazzale dei Donatori di Sangue.
“Ai cittadini chiedo un po’ di pazienza per l’interruzione delle attività – conclude Morganti – L’impegno è di restituire l’immobile il prima possibile, rinnovato nel suo aspetto e più funzionale alle esigenze della nostra comunità.”
Moira Pierozzi



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi