Festa mamma: Calabria (FI), difesa famiglia è nostra priorità

“La cancellazione della festa della Mamma all’asilo “Chicco di grano” di Roma è solo l’ultimo episodio di una costante offensiva a danno della famiglia e della genitorialità. Basti pensare alle recenti trascrizioni all’anagrafe comunale di bambini di coppie omosessuali avvenute ad opera delle amministrazioni di Roma e Torino”. Lo scrive su Facebook la deputata e leader di Forza Italia Giovani Annagrazia Calabria. “C’è un tentativo di squalificare un’istituzione, quella della famiglia tradizionale, che è un pilastro della nostra società e un valore in cui noi crediamo fermamente. In ossequio a un’errata concezione del politicamente corretto si vorrebbero imporre nuovi modelli sociali ritenuti ‘moderni’ ricorrendo a forzature ideologiche e scavalcando leggi dello Stato. Non è questa l’Italia in cui ci riconosciamo, quella dei desideri confusi per diritti, quella della tradizione nascosta per ossequio a un malinteso senso di rispetto. Tutelare il valore e l’essenza della famiglia tradizionale, intervenire a sostegno della natalità, supportare i giovani nella formazione di nuovi nuclei familiari, aiutare le mamme lavoratrici non sono opzioni, ma precise responsabilità di un legislatore che abbia a cuore il futuro del Paese. Ed è quello che noi intendiamo realizzare, senza mai vergognarci della nostra cultura ma andandone fieri”, conclude.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi