Futurando: i giovani artisti di oggi immaginano il domani

Una mostra alla ex Chiesa della Maddalena dal 17 giugno
BERGAMO – I giovani artisti di oggi immaginano il domani: nasce così “FUTURANDO da Oggi a Domani” il concorso, giunto alla seconda edizione, realizzato, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti G. Carrara e CNA Bergamo, dalla Associazione Tiatiò Onlus. Giovani artisti e allievi della scuola sono chiamati ad esprimere la propria visione del futuro e a dichiarare l’impegno di oggi per realizzarla domani: le opere da loro prodotte saranno in mostra alla ex-chiesa della Maddalena in Bergamo e riprodotte su catalogo. All’autore dell’ opera valutata migliore da una Giuria sarà assegnata una borsa di studio di mille euro.
L’obiettivo ultimo dell’iniziativa è benefico: la raccolta di contributi sarà devoluta alla ricerca in campo oncologico.
Secondo la formula già sperimentata con successo lo scorso anno, ciascun artista è adottato da uno sponsor che all’artista si accompagna dalla definizione dell’idea fino a conclusione della mostra, quando l’opera resterà di sua proprietà. Si punta a creare così una liaison tra l’azienda, realtà economica del tessuto sociale ove poggia l’iniziativa, e l’artista, realtà intellettuale destinata all’elevazione morale e culturale dello stesso tessuto sociale.
Il tema FUTURANDO vuole non solo indurre l’immaginazione del domani, ma chiede a ciascun partecipante una compromissione nel dichiarare come oggi agisca per rendere realistica questa visione, quanto abbia in animo di fare per costruire il futuro che spera, tutti chiamati come siamo a contribuire attivamente alla realizzazione di un nuovo modo di vivere nella natura, nella comunità, tra i popoli e nel lavoro.
In questa riflessione, si stabilisce una dialettica tra l’artista e il suo mecenate, attualizzabile in un rapporto commerciale tra fornitore e cliente, o in uno formativo tra studente e coach: è infatti interessante e mai finito lo sforzo necessario a vendere soluzioni a un soggetto diverso da noi, quando propone un problema  ma con un diverso linguaggio da quella a noi noto o che è convinto di un diverso percorso: il ruolo di chi è chiamato a dare una soluzione richiede convincimento e padronanza dell’idea che si vuole vendere, ma anche umiltà e disponibilità a rinunciare a una parte della propria per incontrare quella dell’altro.
L’esposizione è resa possibile grazie al Comune di Bergamo che ha consentito l’uso della prestigiosa ex-chiesa della Maddalena, dove sarà allestita la mostra dal 17 al 26 di giugno 2016.
Dove: ex-chiesa della Maddalena, Bergamo, via S. Alessandro
Quando: dal 17 giugno al 26 giugno 2016
Inaugurazione con assegnazione premio: venerdì 17 giugno 2016, ore 18,30



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi