Giorno del Ricordo – Approvata mozione in Consiglio regionale

Saita (LN): “Insegnare in tutte le scuole regionali cosa fu la tragedia delle foibe” Approvata oggi in Consiglio regionale una mozione sulla realizzazione di un protocollo con l’Ufficio scolastico regionale sul Giorno del Ricordo. Esprime soddisfazione il consigliere regionale del Carroccio Silvana Saita, che commenta: “La drammatica vicenda delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata che ha colpito migliaia di cittadini delle terre dell’Adriatico orientale è da sempre all’attenzione di Regione Lombardia, attraverso la legge 2/2008. Stiamo parlando di pagine di storia sigillate da troppo tempo di cui non si deve perdere la memoria e che vanno spiegate ai giovani, affinché capiscano che la storia va studiata tutta, nel bene e nel male”. “Voglio ricordare che a Seriate, ove sono stata Sindaco, abbiamo intitolato una via ed un monumento alla tragedia delle foibe, promuovendo anche manifestazioni provinciali che coinvolgevano e ancora oggi coinvolgono le scuole, per leggere la storia in maniera rigorosa, obiettiva e senza pregiudizi”, spiega Saita. Che conclude: “Stiamo parlando di una tematica già affrontata in molte scuole, ma che è utile istituzionalizzare, in modo da diffonderla a livello regionale, coinvolgendo il MIUR affinché introduca nel percorso scolastico la conoscenza degli eventi che portarono alle foibe. Con la speranza che la tragedia che ha colpito migliaia di cittadini non venga dimenticata o negata”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi