GIUBILEO: REGIONE LAZIO, APERTI I CANTIERI IN TUTTI GLI OSPEDALI

DA DOMANI I PARTIRANNO I SOPRALLUOGHI

Aperti i cantieri per il Giubileo in tutti gli ospedali della Capitale. Da domani la Regione Lazio effettuerà sopralluoghi con l’obiettivo di verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Nei giorni scorsi infatti i Direttori generali coinvolti hanno inviato delle note ufficiali in cui è indicata data di inizio e data di conclusione degli interventi previsti.  Le tempestiva esecuzione delle opere finalizzate  a potenziare l’area dell’emergenza in 11 strutture della Capitale e una nell’hinterland è considerata elemento di valutazione dell’operato del management in carica ed in questo senso a tutti loro è stata chiesta una precisa assunzione di responsabilità. In base alle note ricevute le opere  di cantieramento per l’adeguamento del Dea dell’Umberto I sono iniziati il 20 luglio e si concluderanno il 30 novembre. Sempre il 20 luglio è stato aperto il cantiere del Grassi di Ostia che sarà chiuso il 15  novembre. L’intervento per il Dea del S. Giovanni invece è  iniziato oggi 28 luglio, la conclusione è prevista per il  24 novembre. Lo stesso vale per il cantiere del Pertini. Già in avanzata fase di realizzazione gli interventi per il potenziamento dei pronto soccorso del S. Andrea e del S. Filippo Neri: nel  primo i lavori finiranno il 15 novembre, nel secondo il 10 ottobre. Il cantiere del S. Spirito è stato aperto il 25 luglio ed i lavori si prevede siano conclusi per il 31 ottobre. Gli interventi per potenziare l’area della medicina d’urgenza del S. Eugenio sono iniziati il 27 del mese e dovrebbero concludersi il 3 novembre,  l’adeguamento dell’area Dea del Gemelli, pur essendo iniziati  il 15 giugno, si concluderanno proprio a ridosso della data d’inizio del Giubileo. Il S.Camillo è quello che partirà per ultimo, l’avvio delle opere previste è fissato per il 5 settembre con fine lavori il 24 novembre. A Tor Vergata non sono previsti interventi strutturali ma di adeguamento tecnologico. Già avviate le opere per realizzare il reparto Spdc presso l’ospedale SS. Gonfalone di Monterotondo.

“L’impegno che ci siamo assunti e che abbiamo preteso fosse assunto anche dai Direttori generali delle aziende interessate – spiega il presidente Nicola Zingaretti – è quello di concludere i lavori con qualche giorno di anticipo rispetto alla data d’inizio del Giubileo. L’invito è stato raccolto, ma intendiamo seguire questa vicenda minuto per minuto. Da domani ci saranno i primi sopralluoghi che saranno curati dalla Cabina di regia, a  cui ne seguiranno altri nei prossimi mesi. Abbiamo intenzione di rispettare l’impegno di dotare Roma di una rete dell’emergenza adeguata all’evento ed ai bisogni di cittadini e pellegrini”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi