Granfondo Tre Valli Varesine: svelati i due percorsi

Ecco svelati i percorsi della prima edizione della Granfondo Tre Valli Varesine del 25 settembre. Saranno due: il granfondo di 156 chilometri e il mediofondo di 103 chilometri ed entrambi vedranno partenza e arrivo al Velodromo Luigi Ganna – Stadio Franco Ossola a Varese.
Le colline del Lago Maggiore faranno da sfondo alla Granfondo Tre Valli Varesine (ph www.lostivalepensante.it)
Varese – Sono due i percorsi scelti dallo staff organizzativo della S.C. Alfredo Binda per la prima edizione della Granfondo Tre Valli Varesine, evento amatoriale che farà da antipasto alla ben nota gara per professionisti. Entrambi i tracciati vedranno i granfondisti prendere il via alle 9.30 dal Velodromo Luigi Ganna – Stadio Franco Ossola, per affrontare i chilometri in programma attraverso le tipiche colline del varesotto.
I due percorsi saranno: il granfondo di 156 chilometri con 2500 metri di dislivello e il mediofondo di 103 chilometri con 1500 metri di dislivello . Nel dettaglio, una volta lasciata la zona di partenza, i partecipanti dovranno affrontare un tratto di “mangia e bevi” molto veloce fino alla prima salita di Ardena; si tratta di un’asperità di 2,5 chilometri al 4% di pendenza media che sicuramente saprà fare selezione sul plotone. Questa prima difficoltà sarà seguita da un breve tratto di discesa ed un successivo falsopiano in salita fino al paese di Marchirolo. Sarà proprio arrivati in quest’ultimo centro abitato dove inizierà il circuito “spacca gambe”, che caratterizzerà la parte centrale della granfondo.
Si inizierà con un tratto di pianura fino al primo ristoro di Ghirla, il quale sarà seguito dalla discesa della Grantola, che porta ai piedi della seconda asperità di giornata. Sarà la salita più impegnativa  e, da Mesenzana, dopo aver puntato la bici verso l’alto, si salirà per 4,5 chilometri fino a Montegrino. Solo un breve tratto di respiro al paese di Bosco allevierà le fatiche dei partecipanti che a questo punto avranno percorso circa 40 chilometri.
La successiva veloce discesa catapulterà i granfondisti a Germignaga attraversando il paese di Luino dove, senza possibilità di recupero, inizierà la terza salita di 2,5 chilometri caratterizzata da uno solo tornante e lunghi rettilinei, i quali faranno pesare oltremodo la difficoltà. Scollinati non si scenderà neanche un metro ma si proseguirà lungo un tratto di pianura fino a Porto Valtravaglia e nuovamente Luino costeggiando il Lago Maggiore. Attraversato il centro abitato, costeggiando il Fiume Tresa fino a Ponte Tresa, si tornerà nuovamente a Marchirolo dove inizieranno tre chilometri di salita non molti impegnativi caratterizzati da sede stradale e tornanti molto ampi. A questo punto i granfondisti che avranno scelto di affrontare il percorso lungo ripeteranno questo anello, mentre per chi sceglierà il mediofondo, una volta arrivati al ristoro di Ghirla, proseguiranno verso Ganna attraverso la Bedero Valcuvia e Brinzio. Un’ultima difficoltà da affrontare sarà il passo La Motta Rossa che farà guadagnare il traguardo ai mediofondisti in zona stadio.
Il rientro all’arrivo, per chi sceglierà il percorso granfondo, dopo aver percorso l’anello descritto in precedenza per una seconda volta, sarà il medesimo del mediofondo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi