Il Comune mette all’asta la concessione per il Bar del Capitano

Il Comune di Cesena lancia un’asta pubblica per la concessione del “Bar del Capitano”, cioè il bar del Palazzo del Ridotto di cui è proprietario, per i prossimi sei anni.
Il bando è stato pubblicato questa mattina e fissa alle ore 13 del  30 agosto il termine per la presentazione delle offerte, mentre l’asta si terrà il 1 settembre.
Possono partecipare sia società che imprese individuali (esclusi, invece, i raggruppamenti temporanei d’impresa perché oggetto dell’asta è la concessione di un immobile), purché in possesso dei requisiti indicati dalla legge regionale 14/2003, oltre che dei requisiti professionali e morali. I partecipanti, inoltre, non dovranno avere pendenze economiche nei confronti del Comune.
Le offerte dovranno articolarsi in una proposta economica e una tecnica. Per la proposta economica, la base d’asta indicata per il canone annuo di concessione è di 30mila euro, e saranno ammesse solo offerte in aumento.
Per quanto riguarda la parte tecnica, invece, si richiede una relazione che illustri non solo la proposta gestionale (tipologia del servizio offerto, proposta di eventi dedicati, modello di gestione, ecc), ma anche un “progetto per la valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze”. Inoltre, l’offerente dovrò allegare il proprio curriculum professionale, per attestare l’esperienza maturata nella gestione diretta di pubblici esercizi.
“La richiesta di un’offerta così articolata  – specificano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi – deriva dalla volontà di individuare proposte di gestione all’altezza, non solo da un punto di vista economico, ma anche qualitativo.  Non a caso, per quanto riguarda i criteri di aggiudicazione, l’offerta tecnica non sarà marginale, ma peserà per il 40%. E, in questo contesto, abbiamo voluto porre l’accento sulla promozione del territorio e dei suoi prodotti, ritenendo che questo locale, situato in uno dei palazzi storici più rappresentativi di Cesena e in posizione centralissima, possa caratterizzarsi per l’offerta delle eccellenze enogastronomiche del territorio, pensando non solo ai clienti locali, ma anche all’accoglienza turistica. Per questo, un titolo di merito sarà rappresentato dall’adesione al progetto di Iat diffuso appena decollato. Al contempo, in coerenza con l’impegno dell’Amministrazione contro le ludopatie, abbiamo escluso la possibilità di installare nel locale slot machine, videolottery e similari”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi