IL SALUTO DEI MAESTRI DEL LAVORO AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

PAOLO D’ERASMO: A SETTEMBRE LE TRADIZIONALI ONORIFICENZE DELL’AMMINISTRAZIONE AGLI 8 “MAESTRI” PICENI DEL 2015
Nel novero degli incontri di presentazione e saluti dei Maestri del Lavoro alle autorità del territorio, il console Amilcare Brugni, accompagnato dal collega “maestro” Giorgio Fiori, referente del sodalizio dei rapporti con le istituzioni, si è incontrato a palazzo San Filippo con il presidente della Provincia di Ascoli Paolo D’Erasmo. Nel corso del cordiale colloquio Brugni, dopo aver evidenziato il suo precedente prestigioso impegno di presidente nazionale, ricoperto per due mandati triennali fino a marzo 2016 e di avere dunque assunto il ruolo di Console interprovinciale solo lo scorso febbraio, ha illustrato al presidente D’Erasmo i requisiti richiesti per essere insigni dell’onorificenza di Maestro del Lavoro, che viene conferita annualmente il 1° maggio, dal presidente della Repubblica, a coloro che hanno superato i cinquant’anni di età, che possano vantare almeno 25 anni di ininterrotta attività lavorativa alle dipendenze e che soprattutto durante tutto il percorso professionale si siano particolarmente  distinti per laboriosità, buona condotta e perizia, rappresentando nel contempo anche un esempio ed un supporto per gli altri colleghi. A tal proposito Brugni ha specificatamente richiesto al presidente D’Erasmo di rinnovare la tradizione che vede appunto l’Amministrazione Provinciale impegnata annualmente a conferire, nel corso di una breve ma significativa cerimonia, un proprio riconoscimento a quanti vengono insigniti dell’onorificenza di Maestro del Lavoro il 1° maggio, che per l’anno 2015 riguarderebbe 8 neo maestri della provincia di Ascoli, così come poi farà altrettanto la provincia di Fermo per i suoi 5 maestri sempre del 2015. Il presidente D’Erasmo, oltre a confermare senz’altro la tradizionale cerimonia della sua amministrazione per i nuovi maestri 2015 del piceno, che potrebbe realizzarsi come ha specificato, già alla fine del prossimo mese di settembre, in occasione dell’assemblea dei sindaci già programmata, si è particolarmente complimentato sia con il console Brugni che con Giorgio fiori (con cui tra l’altro ha già da anni un cordiale rapporto di conoscenza e stima reciproca) per l’impegno e le meritorie attività e finalità che il Consolato di Ascoli Piceno sta portando avanti nel territorio provinciale, anche in favore dei più giovani studenti per avvicinare gli stessi al mondo del lavoro. Nel congedarsi quindi dagli ospiti il presidente ha consegnato al console Amilcare Brugni una pubblicazione ricordo dell’Amministrazione provinciale, sottolineando che nel proseguo avrà modo e piacere di compartecipare più direttamente alle varie iniziative che i Maestri andranno a promuovere nel Piceno.
MdL Giorgio Fiori



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi