Il Trentino protagonista a Berna in occasione della Festa della Repubblica

Trento – In occasione della festa per i 70 anni dalla nascita della Repubblica Italiana a Berna il Trentino è stato invitato quale ospite d’onore al grande evento organizzato ieri a Berna dall’Ambasciata d’Italia in Svizzera. Una importante occasione di promozione per il turismo e la filiera agroalimentare trentina e per raccontare ad un selezionato e prestigioso pubblico la nostra offerta territoriale attraverso immagini, sapori e prodotti. Ad intervenire in apertura della grande kermesse, assieme al padrone di casa l’ambasciatore d’Italia in Svizzera Marco Del Panta Ridolfi, la presidente del Parlamento Svizzero Markwalder e l’assessore al Turismo a agricoltura Michele Dallapiccola. Una cornice prestigiosa come quella dell’Ambasciata Italiana in Svizzera, una occasione di rilievo come quella della Festa della Repubblica italiana e oltre 500 alti esponenti del mondo politico, economico e culturale e svizzero. In questo contesto ieri il Trentino è stato protagonista a Berna per l’iniziativa dedicata all’Italia senz’altro più importante dell’anno in Svizzera. L’opportunità per l’offerta turistica ed agroalimentare trentina è stata quella di farsi conoscere e riconoscere in un evento che ha coinvolto personalità di rilievo nei rapporti con l’Italia. Un mercato quello svizzero di prossimità e di grande potenzialità per le produzioni di qualità del wine and food italiano e trentino (l’export italiano in Svizzera supera i 30 miliardi). A fare gli onori di casa l’Ambasciatore Marco del Panta Ridolfi che in apertura della giornata ha ricordato come Italia e Svizzera, intrattengano eccellenti relazioni, contraddistinte da intensi rapporti economici, politici, umani e culturali, da una lingua comune e da frequenti rapporti che hanno visto nella giornata precedente dell’1 giugno il premier Matteo Renzi inaugurare assieme alle autorità elvetiche il San Gottardo, il nuovo tunnel divenuto il più lungo del mondo. Nel suo intervento l’ambasciatore ha illustrato ai partecipanti le ragioni dell’invito al Trentino ad essere protagonista della Festa della Repubblica in Svizzera: “Il Trentino è un sistema territoriale in grado di rappresentare al meglio l’Italia e di far superare certi stereotipi nella percezione del nostro paese: un territorio di montagna avanzato e innovativo, in grado di valorizzare congiuntamente le bellezze dell’arco alpino – che contraddistinguono anche la Svizzera- e l’italianità della sua ospitalità e della sua offerta turistica ed agroalimentare”. Dallapiccola ha quindi illustrato le peculiarità distintive di un territorio come quello trentino che ha trasformato le difficoltà del vivere e produrre in montagna in una opportunità di crescita e di offerta di esperienze di vacanza uniche “in un territorio italiano dalla straordinaria bellezza e biodiversità che racchiude una enorme varietà di paesaggi e ambienti naturali che attraggono in Trentino ogni anno più di 5 milioni di turisti da tutto il mondo e che offrono prodotti buoni e sani realizzati in ambienti incontaminati e portati nelle migliori tavole di tutto il mondo”. Tra le produzioni alla ribalta della giornata, le bollicine di montagna del Trento doc, la filiera dei salumi e dei formaggi e le bellezze della Val Di Sole presente con il presidente della sua APT, Luciano Rizzi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi