Incidente mortale sul lavoro

Purtroppo non ce l’ha fatta Abdelkabir Belheij, l’operaio d 39 anni che il 6 giugno scorso era rimasto gravemente ferito mentre svolgeva le sue mansioni all’interno della dittta Fellini di Gambettola.

I colleghi si sono riuniti in assemblea sindacale dopo aver appreso la notizia e hanno osservato un minuto di silenzio per ricordarlo. Il clima all’interno dell’azienda è comprensibilmente cupo, ma il sindacato è a disposizine dei lavoratori per confrontarsi anche individualmente e con tutto il riserbo del caso perché l’obiettivo è risolvere eventuali problemi organizzativi e di sicurezza. Non si deve morire di lavoro.

“A 10 anni dal D.Lgs 81 del 2008 si continua a morire nei luoghi di lavoro, dobbiamo ripartire da una nuova consapevolezza che coinvolga imprese e lavoratori tutti assieme dalla stessa parte a difesa della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Dobbiamo rendere partecipi i lavoratori nelle scelte aziendali e instaurare in loro una maggiore presa di coscenza sulle conseguenze delle loro azioni ” è quanto afferma Gino Taraborelli (responsabile Salute e Sicurezza sul Lavoro di CISL Romagna)

Corriere Romagna



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi