#IOMIAMO #NOALLAVIOLENZA

UNA MATTINATA DI ASCOLTO DEDICATO AGLI STUDENTI

CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

Il Comitato Terziario Donna Ascom Confcommercio Genova ha deciso di aderire alla campagna mondiale “IN DIFESA” (lanciata dalla ONG Terre des Hommes), nell’ambito della Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze proclamata dall’Onu, proponendo il secondo incontro del ciclo #IOMIAMO #NOALLAVIOLENZA, iniziativa di prevenzione e sensibilizzazione sulla violenza di genere dedicata a studenti, insegnanti e dirigenti scolastici che si terrà proprio l’11 ottobre p.v. presso l’Istituto D’Istruzione Superiore Statale Einaudi – Casaregis in via Cristofoli 4, a Genova Sampierdarena, con l’intervento in apertura dell’assessore comunale al Commercio Paola Bordilli.

“L’Associazione Terziario Donna Genova ha deciso di legare la propria iniziativa #IOMIAMO#NOALLAVIOLENZA alla Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze nonché alla campagna mondiale “IN DIFESA” di Terre des Hommes” afferma Francesca Linke, Presidente Terziario Donna “credendo che la scuola debba essere il primo luogo di informazione e di dialogo nella prevenzione di soprusi e violenze e nella lotta contro gli stereotipi di genere.”

La proposta prevede la diffusione di alcune linee guida su come riconoscere già in età adolescenziale un soggetto incline alla violenza di genere, l’illustrazione degli interventi di prevenzione da attuare in famiglia e a scuola, la somministrazione agli studenti di un questionario preparato da psicologi ed esperti coordinati dalla professoressa Valeria Maione, economista co ideatrice del progetto che, a riguardo, sostiene: “i ragazzi e le ragazze debbono essere resi consapevoli dei pericoli che corrono a sottovalutare certe situazioni. Capire che non possono trovare soluzioni da soli, che l’amore non risolve la violenza, che ti devi far aiutare da veri professionisti. Sia se sei violento, sia se subisci violenza. Le esperienze fin qui fatte ci inducono a pensare che ci sia tanto bisogno di star vicino ai giovani e sarebbe auspicabile che nelle scuole ci fossero dei centri di ascolto e supporto per gli studenti e le loro famiglie”

Luisa Famiglietti, vicepresidente Terziario Donna e co ideatrice del progetto conclude affermando che “Il cambiamento culturale di cui abbiamo bisogno può avvenire nelle giovani generazioni prima che il problema possa scoppiare. La violenza psicologica e la manipolazione si insinuano nella mente di chi le subisce, non producendo ferite visibili, ma segnandola in maniera indelebile”.

L’incontro presso la scuola Einaudi sarà inoltre l’occasione di diffusione ed analisi dei dati raccolti nel precedente incontro (8 marzo u.s. c/o Istituto Duchessa di Galliera) insieme alla psicoterapeuta Alessandra Lancellotti.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi