La Biblioteca Malatestiana e Renato Serra protagonisti in Lussemburgo

Cesena – La cultura nelle sue espressioni più alte non ha confini, è sinonimo dei valori più nobili, si fa potente collettore sociale. E quella di Cesena con eccellenze come la Biblioteca Malatestiana e la figura di Renato Serra ne è testimonianza efficace. Ideata e fortemente voluta dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per le politiche e gli Affari Europei, Sandro Gozi, il prossimo 24 giugno in Lussemburgo si terrà una iniziativa duplice che vedrà Cesena e le sue eccellenze protagoniste in uno scenario europeo tra i più prestigiosi. “Sono fiero di un’iniziativa come questa – ha dichiarato il Sottosegretario Gozi – che porta in Europa le eccellenze culturali di Cesena, ancor di più perché sono stato colui che più di tutti si è battuto per la candidatura che ha portato all’iscrizione della Biblioteca Malatestiana tra i siti Memoria del Mondo Unesco e perché le opere su Renato Serra, dopo essere state celebrate a Cesena in occasione del centenario dalla sua morte, hanno trovato la giusta consacrazione in Lussemburgo. Il mio impegno è in linea con il percorso di internazionalizzazione della cultura cesenate già intrapreso in occasione del semestre di presidenza italiana con la mostra dedicata alle opere di Ilario Fioravanti a Bruxelles”. “Siamo orgogliosi – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Cultura Christian Castorri – di poter presentare Cesena in un contesto così importante: si tratta di un’occasione imperdibile per valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale, prima fra tutti – ovviamente – la Biblioteca Malatestiana, Memoria del mondo dell’Unesco, e così promuovere il nostro territorio ad alto livello. Ringraziamo il Sottosegretario Gozi e l’Ambasciatore Cacciaguerra Ranghieri per il loro apporto decisivo nel rendere possibile l’iniziativa”. L’evento, reso possibile dalla collaborazione fra l’Ambasciata d’Italia in Lussemburgo, il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Rappresentanza a Lussemburgo della Commissione europea, il Comune di Cesena, la Fondation Cavour e la Banque de Luxembourg, prenderà il via alle ore 18.00 con una conferenza, ospitata nell’Auditorium della Banque de Luxembourg, dedicata alla Biblioteca Malatestiana. Relatori saranno Paola Errani, responsabile scientifica della Biblioteca antica e dei fondi storici, e Giordano Conti, nella sua doppia veste di studioso della libraria di Malatesta Novello e di Presidente dell’associazione Amici della Biblioteca Malatestiana. A Giordano Conti il compito di illustrare le caratteristiche architettoniche della Malatestiana, inquadrandola nel contesto delle Biblioteche italiane del Rinascimento. Paola Errani, invece, guiderà i presenti alla scoperta dei 343 codici conservati nell’Aula del Nuti, mostrando anche alcune delle miniature più belle che li decorano. A seguire, si terrà l’inaugurazione della mostra “Fragilis Mortalitas – 1915: Renato Serra e la Grande Guerra”, con opere di Federico Guerri e Luca Piovaccari. Curata da Il Vicolo – Sezione Arte e patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Cesena, la mostra è stata realizzata lo scorso anno, in occasione del centenario della morte dell’autore di ‘Esame di coscienza di un letterato”, quando fu allestita presso la Casa Museo Renato Serra e Il Vicolo Galleria Arte Contemporanea. A entrambe gli eventi interverrà, insieme al Sottosegretario Gozi, l’Ambasciatore d’Italia in Lussemburgo Stefano Maria Cacciaguerra Ranghieri.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi