Legge migranti, Pittella: Basilicata si conferma Regione inclusiva

Commento del governatore lucano alla norma approvata oggi all’unanimità dal Consiglio regionale
“L’approvazione, avvenuta oggi all’unanimità, della legge regionale su migranti e rifugiati rappresenta la risposta di tutte le forze politiche presenti in Consiglio alla situazione concreta della accoglienza che vive il nostro Paese nell’ambito molto complicato del contesto europeo.
E’ raro, nella attuale situazione, che un Parlamento nazionale o un Consiglio regionale legiferi all’unanimità su questioni oggetto di orientamenti, scontri e attività informative prodotte spesso irragionevolmente da un sentimento di paura.
Il Consiglio regionale della Basilicata ha guardato avanti, in modo compatto, offrendo al Paese e all’Europa un esempio di unità di fronte alla questione centrale del nostro tempo: la fuga dalle guerre e dalla miseria.
La Basilicata si conferma regione aperta e inclusiva, in prima linea nella lotta al caporalato, con politiche  apprezzate a livello nazionale, come dimostrano la normativa appena approvata e  il protocollo nazionale contro il caporalato, fortemente voluto da noi.
Si apre ora una nuova fase. Il voto unanime di oggi ci dà la forza di fare di più e meglio: accoglienza, legalità, diritti per 45.000 migranti che l’anno scorso hanno sostenuto comparti importante della economia lucana e per i duemila richiedenti asilo attualmente ospitati in Basilicata”.
Lo ha dichiarato il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi