Lezione di alta caratura dell’arbitro di Serie A Calvarese

Nell’ambito del tour delle Sezioni di arbitri e componenti di organi tecnici nazionali, lo scorso 11 aprile il fischietto di Serie A Gianpaolo Calvarese ha fatto visita agli arbitri vibonesi, approfittando della sua visita in Calabria per dirigere Crotone – Bologna. La sua lezione tecnica, che ha spaziato su varie argomentazioni, è stata molto apprezzata per le qualità espositive che ha dimostrato, riuscendo fino all’ultimo a tenere alta la concentrazione della platea.
Calvarese è della Sezione di Teramo. Ha debuttato in Serie A nel maggio 2009 nella gara Cagliari-Inter. Una curiosità: l’esordio è avvenuto con l’attuale Vice Responsabile del Settore Tecnico dell’AIA, Francesco Milardi, della Sezione di Reggio Calabria, alla sua ultima gara in A da assistente arbitrale.
Con proprietà di linguaggio e carisma, Calvarese ha intrattenuto una platea gremita, interagendo e colloquiando con quasi tutti gli associati giovani. Si è parlato di spostamento, di rapporto tra arbitro ed assistenti e del VAR. Gianpaolo ha tenuto a precisare, soprattutto, che a differenza dei calciatori, che si possono trovare a giocare tutto d’un tratto da realtà provinciali a realtà nazionali, gli arbitri hanno un percorso da fare, dal quale nessuno può prescindere, a garanzia dell’esperienza, della preparazione e dell’efficienza.
La lezione è stata interattiva, con la visione di filmati, secondo le consolidate tecniche didattiche del Settore Tecnico.
Oltre al Presidente sezionale Francesco Barbuto, che ha aperto e chiuso i lavori, è stato presente Sergio Pittito, Vicepresidente della Sezione ed osservatore di Serie B.
Per il Comitato Regionale della Arbitri Calabria, presieduto da Franco Longo, ha preso parte all’incontro un caro amico di Calvarese, con il quale ha condiviso numerose gare in Serie B: l’ex assistente di Serie A Giampaolo Bianchi, della Sezione di Cosenza, attualmente responsabile degli assistenti arbitrali. Sempre per il CRA è stato altresì presente il coordinatore tecnico Giuseppe Mandaradoni, associato vibonese.
In occasione della visita dell’ospite di Teramo, si è provveduto, non senza un pizzico di commozione, a festeggiare l’associato più anziano della Sezione dopo Corrado Martinelli, primo Presidente. Si tratta dell’arbitro benemerito Pasquale Barbuto, nell’AIA dal 1967. Per l’occasione il Presidente nazionale Marcello Nicchi ha provveduto ad inviare un attestato di benemerenza per il 50° anniversario di tessera di Pasquale, non un semplice associato ma un punto di riferimento per tutti i tesserati della Sezione di Vibo Valentia. Una curiosità: Lucia Barbuto, figlia di Pasquale, presente ai festeggiamenti, è stata la prima donna arbitro in Calabria. Entrò nell’AIA dal 1991.
Nella mattinata del giorno dopo Calvarese si è allenato sul terreno di gioco dello stadio “Luigi Razza” di Vibo Valentia, assieme ad alcune giovani promesse della Sezione vibonese. Un’occasione per rinforzare il vincolo associativo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi