MALTEMPO: COLDIRETTI, BUCHE A ROMA CON 55% PIOGGIA IN PIU’

Con quasi il 55% di piogge in più a febbraio è peggiorato il problema delle buche che a Roma mandano il traffico in tilt. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Ucea rispetto alla media storica delle precipitazioni. Voragini e buche nelle Capitale sono state aggravate da neve e ghiaccio durante l’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia da nord a sud con pesanti effetti anche sull’agricoltura. Il problema riguarda tutta la Penisola dove tra pioggia, gelo e neve è caduta il 59% di acqua in piu’ a febbraio rispetto alla media con un decisa inversione di tendenza rispetto al deficit idrico fatto registrare nei mesi precedenti e il 2017 che con oltre 1/4 in meno di precipitazioni (-27%) si è classificato come l’anno piu’ siccitoso dall’inizio delle rilevazioni nel 1800. Il ripristino delle riserve idriche nei terreni, nelle montagne, negli invasi, nei laghi e nei fiumi – spiega la Coldiretti – è particolarmente importante per gli usi civili e per quelli agricoli ma sta determinando il moltiplicarsi di frane e smottamenti. Sono infatti ben 7145, ovvero l’88,3% del totale, i comuni italiani a rischio idrogeologico anche per l’espansione urbanistica e la diminuzione dei terreni coltivati. Su un territorio meno ricco e più fragile – conclude la Coldiretti – si abbattono i cambiamenti climatici con le precipitazioni sempre più intense e frequenti con vere e proprie bombe d’acqua che il terreno non riesce ad assorbire.

 

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi