MANOVRA, CODACONS: RINNOVO CONTRATTI STATALI E’ ELEMOSINA

DA 8 ANNI DI BLOCCO ILLEGITIMO DEGLI STIPENDI 44,8 MILIARDI DI EURO DI DANNI PATRIMONALI PER LAVORATORI

Gli 85 euro in busta paga per i dipendenti pubblici varati ieri con la manovra del Governo, rappresentano una vera e propria “elemosina” e attestano l’incapacità tutta italiana di rispettare le leggi e porre rimedio agli errori commessi. Lo afferma il Codacons, criticando duramente la parte della manovra dedicata agli statali.

“Dopo 8 anni di blocco illegittimo deli stipendi, il Governo concede una elemosina ai dipendenti pubblici, inserendo una “paghetta” da 85 euro in busta paga – afferma il presidente Carlo Rienzi – Peccato però che tale somma non basti nemmeno in minima parte a coprire i danni patrimoniali subiti dai lavoratori a causa di un provvedimento dichiarato incostituzionale dalla Consulta, pari a 13.600 euro a dipendente tra il 2010 e il 2016, per un totale di 44,8 miliardi di euro”.

Soldi che i lavoratori hanno chiesto indietro allo Stato, attraverso una azione collettiva avviata dal Codacons alla quale hanno aderito migliaia di statali, e che se vedrà valere i diritti dei lavoratori porterà finalmente il Governo ad aprire i cordoni della borsa sanando le ingiustizie del passato.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi