Mart Open Day

Al Mart ogni prima domenica del mese si fa festa: ingresso gratuito, visite guidate, incontri, laboratori, concerti!
Il 6 maggio è la prima domenica gratuita per visitare la nuova grande mostra “Viaggio in Italia. I paesaggi dell’Ottocento dai Macchiaioli ai Simbolisti”, inaugurata il 20 aprile.
L’Open Day è l’occasione per esplorare il nuovo allestimento delle Collezioni permanenti, emozionarsi davanti dalla Venere di Hayez e scoprire i focus dedicati a Moggioli, Vallorz, Consagra. A quest’ultimo è dedicato l’appuntamento delle 11 durante il quale sarà presentato il documentario di Antonia Mulas.

150 anni di storia dell’arte
Periodicamente rinnovate, le Collezioni del Mart offrono ogni volta la possibilità di conoscere nuovi capolavori e artisti. Per il pubblico che, sempre più numeroso, rinnova l’appuntamento con la domenica gratuita, la visita alla mostra permanente del museo di Rovereto è un’esperienza tutte le volte diversa.

L’allestimento è un percorso storico-artistico di carattere cronologico con affondi tematici che sottolinea la grande continuità tra le tendenze che hanno caratterizzato le vicende dell’arte in Italia dalla fine dell’Ottocento a oggi.

Si susseguono, di volta in volta, focus tematici e monografici per approfondire le radici dell’arte italiana contemporanea, i movimenti storici internazionali e le nuove emergenze artistiche. Con le narrazioni costruite attorno ai capolavori assoluti del Mart, si conferma l’identità di un museo con una forte vocazione internazionale e sempre più legato alla propria storia, al proprio territorio e al proprio patrimonio.

Le novità della primavera 2018  L’invenzione del moderno – percorso permanente al primo piano

Inaugurato a fine marzo, il nuovo allestimento del primo piano è preceduto da un focus sulla storia delle Collezioni e del museo che ha come protagonista Palazzo delle Albere, la prima sede del Mart a Trento.

Questo prologo, intitolato Frammenti di una storia, ci porta alla scoperta di alcune opere che hanno contraddistinto gli allestimenti dell’antico palazzo rinascimentale, in particolare tra il 2002 e il 2010. In quel periodo e in quella sede, il Mart ha valorizzato le collezioni dell’Ottocento e del primo Novecento, indagando il tema del rapporto tra arte italiana e cultura mitteleuropea, tipico di un territorio di confine come quello trentino.

Il focus ripercorre alcuni momenti della prima storia espositiva del museo attraverso una selezione di opere, tra cui dipinti e grafiche di Luigi Bonazza, Benvenuto Disertori, Francesco Hayez, Umberto Moggioli e Paolo Vallorz.

L’irruzione del contemporaneo – percorso permanente al secondo piano

L’Open Day di maggio è la prima occasione per visitare il rinnovato allestimento del secondo piano, dedicato all’arte contemporanea. Arricchito con nuove opere, il percorso si conclude con un Focus dedicato a Pietro Consagra: Trame, dal 5 maggio 2018 al 29 luglio 2018. Il masterpiece del Focus è la grande installazione ambientale Trama che nel 1972 aprì la sezione dedicata alla scultura della Biennale di Venezia. Alle 11.00 il focus su Pietro Consagra (1920 –2005) sarà presentato dal curatore Denis Isaia, referente per il contemporaneo del Mart. Seguirà la proiezione del documentario Pietro Consagra, un classico dell’arte di Antonia Mulas.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi