Migranti, Italia Unica: Renzi mercanteggia con UE su conti e migranti

“È sotto gli occhi di tutti il fallimento del governo sulla questione dei migranti e della gestione dei flussi. L’Italia è sola e la UE distante, perfino critica verso Roma. L’idea di introdurre un meccanismo correttivo di riallocamento per alleggerire la pressione sugli Stati membri e quindi di una riforma del regolamento di Dublino è rimasta, appunto, solo un’idea di carta. Su questo argomento Emanuela Farris, membro della direzione nazionale, in un articolo pubblicato sul sito di Italia Unica, fa un punto che è preciso atto di accusa: ‘Il governo doveva farne una priorità in Europa, mentre c’è stata la svendita del problema più grave che l’Italia è chiamata ad affrontare da sola in cambio di un blando ok sui conti della pagella di maggio. Renzi ha negoziato un banale do ut des di sapore elettorale: niente bocciatura sulla politica economica e in cambio l’Italia affronterà da sola l’emergenza migranti'”. Così in una nota Italia Unica, il movimento guidato da Corrado Passera.
“Un tale mercanteggiare sulla pelle dei cittadini e dei profughi non è certo punto di onore per questo governo e sostanzialmente sancisce l’incapacità dell’Italia di imporsi in UE e la sua difficoltà nel presentare riforme millantate più che realizzate. Facile immaginare che la Commissione UE, una volta passato il referendum su Brexit, riesaminerà con occhio più severo i conti italiani anche alla luce del Def di autunno. Resa dei conti solo rimandata quindi, ma a caro prezzo”, conclude la nota.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi