Monitoraggio emissioni in atmosfera: l’esperienza di ARPA Lombardia

Per ARPA Lombardia i dati della rete SME e degli autocontrolli inseriti in AIDA sono una risorsa imprescindibile dalle azioni di controllo
Monitoraggio emissioni in atmosfera: l’esperienza di ARPA Lombardia

La Rete SME è la rete dei sistemi di monitoraggio in continuo installati presso le più significative sorgenti emissive in atmosfera della regione Lombardia e serve per raccogliere e trattare in modo centralizzato i dati forniti da tali sistemi.

Gli impianti da allacciare alla rete, individuati dalla Delibera di giunta regionale 10/02/10 8-11352, sono:

impianti per la produzione di energia termica o elettrica di potenza termica nominale superiore a 50MW (singolo focolare)
forni di incenerimento di rifiuti urbani con capacità superiore a 3 t/h
forni per la produzione di cemento con capacità di produzione maggiore di 500 t/g
forni per la fabbricazione del vetro con capacità di fusione superiore a 20 t/g.

Il progetto “Rete SME” prevede l’installazione, presso ogni impianto soggetto ad allacciamento, di un sistema di trattamento dati (acquisizione, validazione ed elaborazione), mediante software distribuito e gestito da ARPA Lombardia, che va ad affiancarsi allo SME del Gestore. Si fa presente che i dati fiscali validi ai fini del rispetto dei limiti sono quelli acquisiti e registrati dallo SME del Gestore, mentre la Rete SME ha lo scopo di monitorare le emissioni e fornire indicazioni a livello ambientale.

Compito del sistema installato è quello di acquisire i dati in modo istantaneo, validarli ed effettuarne il calcolo delle medie, e quindi di renderli disponibili per la consultazione, sia all’Azienda, sia all’Autorità competente per il controllo (ARPA), che importa i dati in un unico data base degli impianti allacciati alla Rete. Il sistema garantisce quindi:

la standardizzazione delle modalità di acquisizione, validazione ed archiviazione dei dati degli SME;
l’uniformità e la sistematicità del processo di gestione e controllo dei dati, attraverso procedure standard e automatiche per la loro elaborazione;
la trasparenza nell’accesso all’informazione e il rispetto di regole codificate per la diffusione delle stesse.

Per ARPA Lombardia i dati della Rete sono ormai diventati una risorsa imprescindibile dalle azioni di controllo e consentono di valutare lo stato di funzionamento dell’impianto in diretta. Tra i punti di forza del progetto, infatti, c’è sicuramente l’acquisizione di informazioni utili ad inquadrare gli impianti da un punto di vista ambientale (es. calcolo del flusso di massa).

Per maggiori informazioni sul Progetto è possibile consultare la documentazione tecnica sul sito di Regione Lombardia ed ARPA Lombardia.

ARPA Lombardia ha inoltre sviluppato un applicativo che ha messo a disposizione di tutti i Gestori in possesso di un’autorizzazione integrata ambientale (AIA): AIDA (Applicativo Integrato Di Autocontrollo) permette di inserire, gestire ed archiviare la quasi totalità dei dati previsti dal Piano di Monitoraggio contenuto nell’AIA, ovvero i dati amministrativi e tecnici riguardanti gli autocontrolli effettuati dal Gestore.

Come previsto infatti dall’art 29-decies del D.Lgs. 152/06, tutti i Gestori delle installazioni soggette ad AIA sono obbligati a trasmettere i dati relativi agli autocontrolli delle emissioni previsti nelle autorizzazioni. In Lombardia, a seguito di specifica regolamentazione regionale (Decreto regionale 14236/2008 e Decreto regionale 1696/2009) la trasmissione avviene attraverso la compilazione entro il 30 aprile di ogni anno dell’applicativo AIDA, gestito da ARPA e visibile dalle autorità competenti (Province/Città metropolitana/Regione) e dai comuni nel cui territorio è collocata l’installazione soggetta ad AIA.

L’applicativo permette quindi ad ARPA di accertare il rispetto delle condizioni contenute nell’AIA e la regolarità degli autocontrolli del Gestore e di verificare l’ottemperanza da parte del Gestore ai propri obblighi di comunicazione.

I dati inseriti in AIDA sono la base di partenza per l’attività di controllo dell’Agenzia e per le valutazioni ai fini della programmazione e controllo da parte della Regione e delle Autorità Competenti.

Testo a cura di Maddalena Bavazzano



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi