Mostre: ‘Allotropes’, a Casa Masaccio l’arte eclettica di Jessica Warboys

Presentata in Consiglio regionale la mostra che si terrà a San Giovanni Valdarno fino al 24 luglio. La consigliera Valentina Vadi: “Collaborazioni internazionali danno il segno del livello raggiunto da questo centro per l’arte contemporanea”
Firenze – Fino al 24 luglio l’arte eclettica di Jessica Warboys sarà protagonista a Casa Masaccio, il centro per l’arte contemporanea di San Giovanni Valdarno. È stata presentata questa mattina in Consiglio regionale “Allotropes”, la prima personale, in una istituzione pubblica italiana, di questa artista inglese (nasce a Newport, nel Regno Unito, nel 1977). Casa Masaccio organizza questo evento culturale in collaborazione con le gallerie d’arte Tate St Ives (Regno Unito) e Kunsthall Stavanger (Norvegia). ‘Allotropes’ è curata da Sara Matson e Laura Smith con Rita Selvaggio. Includerà alcuni nuovi lavori dell’artista, che si esprime attraverso scultura, pittura, video, utilizza vetro colorato e molti altri materiali. Sarà presentata anche una trilogia di film realizzati da Jessica Warboys: ‘Pageant Roll’ (2012), ‘Boudica’ (2014) e ‘Hill Of Dreams’ (2016). ‘Hill Of Dreams’ verrà proiettato per la prima volta in questa occasione ed è una co-produzione di Tate St Ives, Casa Masaccio e Kunsthall Stavanger.
A presentare la mostra, questa mattina in sala Montanelli di palazzo Panciatichi, la consigliera regionale Valentina Vadi: “Quella che sarà inaugurata sabato pomeriggio (alle 19, ndr) è una mostra molto significativa, nata da una importante collaborazione internazionale, segno del riconoscimento di Casa Masaccio come fulcro culturale del Valdarno, ma anche di tutta la Toscana”. Accanto a lei, il sindaco di San Giovanni Valdarno, Maurizio Viligiardi, che considera questa mostra “una grande occasione per promuovere la nostra città e attirare a San Giovanni Valdarno chi è interessato all’arte contemporanea e vuole ammirare il lavoro di una artista di fama internazionale”, e le curatrici Sara Matson, Laura Smith e Rita Selvaggio.
Casa Masaccio, oggi centro per l’arte contemporanea in quella che fu l’abitazione di Masaccio, sostiene la ricerca artistica e la sperimentazione di nuovi linguaggi. Negli anni ha trasformato progressivamente la sua identità da galleria comunale a centro per l’arte contemporanea, acquisendo il riconoscimento di museo di rilevanza regionale, grazie anche alla sua opera di valorizzazione, diffusione e promozione della conoscenza legata alle arti contemporanee.
La mostra sarà visitabile (ingresso gratuito) con orario 15-19 nei giorni feriali; 10-12 e 15-19 nei festivi.
Federica Cioni



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi