Non mollano il vitalizio, ma affamano i pensionati

I dati INPS appena pubblicati ci dicono che il 64,3% delle pensioni sono sotto i 1000 euro. Parliamo nello specifico di circa 9 milioni di pensioni fra i 500 ed i 900 euro e di circa 6 milioni che addirittura sono sotto i 500 euro. Cifre allarmanti che, insieme a quelle che certificano la fuga dei pensionati in altri Paesi, ci fanno capire quanto questa categoria sia in difficoltà.

I dati sono stati pubblicati in un momento politico storico importantissimo dove i parlamentari di questa legislatura hanno difeso con unghie e denti la propria pensione privilegiata e stanno affossando la legge sull’abolizione dei vitalizi. Eppure c’è una legge che garantisce una vita dignitosa anche ai pensionati ed è la proposta sul reddito di cittadinanza del MoVimento 5 Stelle.

Sono anni che ci battiamo affinché diventi realtà, ma il governo Pd e la maggioranza continuano scandalosamente ad impedirlo. Questa classe politica ha sfidato i cittadini: mentre loro si tengono i propri vitalizi, le proprie pensioni ed i propri privilegi, incassando migliaia di euro al mese di soldi pubblici, lasciano nell’elemosina più totale i milioni di pensionati italiani, sempre più ai margini. In Sicilia se vincerà Giancarlo Cancelleri con il MoVimento 5 Stelle aboliremo i vitalizi a partire dal primo giorno e dimezzeremo i megastipendi dei parlamentari regionali siciliani. Se Cancelleri e il MoVimento 5 Stelle vincerà, questo sarà realtà dal 6 novembre. Altrettanto faremo a livello nazionale se andremo al governo.

Il giorno delle prossime elezioni politiche sta per arrivare e siamo sicuri che in quell’occasione i cittadini si ricorderanno di queste malefatte e puniranno chi fino ad oggi gli ha ignorati e abbandonati. Con il MoVimento 5 Stelle al governo queste ingiustizie avranno fine.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi