PISA: PRONTI 2,4 MLN PER IL RESTAURO DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO

L’edificio sacro è di proprietà del Mibact ed è chiuso da anni in seguito a dei crolli

Per il restauro della chiesa di San Francesco a Pisa, chiusa da anni in seguito ad alcuni crolli strutturali, la Fondazione Pisa è pronta a stanziare “2,4 milioni di euro per concorrere, unitamente al ministero dei Beni culturali” al consolidamento strutturale della chiesa di San Francesco, chiusa da anni per i danni riportati dalla copertura. La chiesa si trova nel cuore del centro storico cittadino.

La Fondazione Pisa ha inviato al ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, una lettera con la quale ha manifestato al dicastero la volontà di intervenire in questo progetto di restauro, urgente e non più procrastinabile, garantendo la copertura della maggior parte degli oneri da sostenere per il consolidamento del complesso, spese che ammontano, secondo una recente valutazione tecnica, a 2,7 milioni di euro”.

La Fondazione si augura di poter al più presto intraprendere i lavori di consolideamento, attesi da anni nella città della torre pendente. Oltre al restauro della chiesa di San Francesco la Fondazione Pisa ha inoltre stanziato 250mila euro, per il “progetto di restauro e consolidamento della struttura della chiesa di San paolo a Ripa d’Arno, tuttora in corso”. Complessivamente i fondi stanziati per questo intervento dalla Fondazione salgono a 750 mila euro.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi