RAI, ITALIA UNICA: VA IN ONDA IL PALINSENSTO DI POLTRONE

“L’annuncio era stato di quelli eclatanti: “Entro marzo si parte con la riforma della Rai” aveva assicurato il Premier. Punto centrale della sua proposta era modificare la governance dell’azienda di Viale Mazzini con l’intenzione di portare a casa il controllo totale della radio-tv pubblica in tempi brevi. Addirittura, “se ci sono le condizioni di necessità e urgenza” Renzi non escludeva il ricorso al decreto legge. Invece, come sempre più spesso gli succede, il premier e segretario del Pd ha dovuto incassare un altro insuccesso e così, non potendo festeggiare l’approvazione della riforma che continua a slittare ma sempre affamato di potere, ha dato mandato al ministro Padoan di inviare una lettera alla Commissione di Vigilanza Rai chiedendo di procedere “quanto prima” al rinnovo del Cda con le regole della legge Gasparri, per poter “mandare in onda” il proprio palinsesto di poltrone. Evidentemente l’ossessione di occupare la Rai viene prima di ogni altra esigenza o riforma”.

E’ quanto afferma Lelio Alfonso, coordinatore nazionale di Italia Unica, il movimento guidato da Corrado Passera.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi